Quello delle auto in pieno centro è ormai un grosso problema per la città di Fasano che fatica a mettersi al passo con la mobilità sostenibile.

Grande successo quello del primo weekend natalizio fasanese che dopo la pioggia di Sabato 8, ha registrato numerose presenze durante la serata di ieri, domenica 9 dicembre. Tanta gente ha affollato le vie principali, tra cui Piazza Ciaia, via del Balì,  corso Vittorio Emanuele, i portici delle Teresiane e via Forcella grazie ai numerosi eventi e soprattutto grazie alla 9° edizione del Festival Internazionale delle Street Band.

Tutto perfetto se a transitare in alcuni tratti del centro non ci fossero state le auto che incuranti delle manifestazioni in corso hanno avuto modo di divertirsi in slalom tra i passeggianti. Corso Garibaldi completamente sommerso dalle auto che non solo transitavano, bensì sostavano sia nei posteggi riservati che nella aree vietate 24 ore su 24 (lato sinistro del corso seguendo il senso di marcia); stessa situazione si è verificata in corso Vittorio Emanuele a partire dall’intersezione con Via Ruggero Bonghi. Quasi nullo l’intervento della Polizia locale, che se non fosse stato per qualche segnalazione probabilmente nulla avrebbe fatto. 

Il problema delle auto in pieno centro a Fasano non è una novità; basti pensare alla ZTL istituita in Piazza Ciaia o lo stesso Divieto di Sosta 0-24 presente lungo Corso Garibaldi e Vittorio Emanuele che da nessuno viene rispettato e da nessuno viene fatto rispettare, tanto meno dai vigili urbani. Ma la colpa sicuramente non è solo della Polizia Locale, ma soprattutto dei fasanesi che ancora non comprendono quanto possa essere bello passeggiare lasciando la propria auto a casa o i  periferia, respirando aria pulita. 

A Fasano tanto si parla di pedonalizzazione del centro, ma poco è stato concretamente fatto. Il periodo natalizio sarebbe potuto essere l’occasione di una pedonalizzazione a fasce orarie del centro che avrebbe permesso ai fruitori dei vari esercizi commerciali di fare shopping comodamente senza rischiare di essere investito da qualche automobile. 

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.