La rassegna internazionale della meccanica e delle tecnologie per l’agricoltura del mediterraneo alla Fiera del Levante dal 15 al 18 ottobre 2015

Agrilevante, la rassegna internazionale della meccanica e delle tecnologie per l’agricoltura del mediterraneo che avrà luogo dal 15 al 18 ottobre presso il quartiere fieristico di Bari. Organizzata da FederUnacoma e dall’Ente Fiera del Levante, in collaborazione con l’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, l’evento è stato presentato ieri 18 settembre, all’interno del Salone dell’Agroalimentare della Regione Puglia – pad. 18, nell’ambito della 79^ Fiera del Levante. Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte il Presidente della Fiera del Levante, Ugo Patroni Griffi, il Presidente di FederUnacoma, Massimo Goldoni, e l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia.

Noi immaginiamo una fiera che viva dell’incontro fisico delle persone, dall’esposizione reale delle opportunità che possono arrivare dalle tecnologie, per soddisfare le aspettative  delle aziende che cercano metodi per diminuire i costi e migliorare la qualità – ha affermato l’Assessore Di Gioia –  Agrilevante è un incontro culturale che si realizzerà all’interno della Fiera del Levante; Bari in questo caso, ma immagino che anche le altre fiere periferiche dovranno scoprire una centralità che è legata alla concezione dell’incontro tra domanda e offerta: un luogo in cui sviluppare le tematiche della programmazione e quelle legate alla risoluzione dei problemi”.  

Una edizione quella del 2015 che si preannuncia da record sia in termini numerici che contenutistici, alla luce della grande capacità di Agrilevante di essere un evento aggregante

Per le filiere agro-industriali, un momento di promozione delle potenzialità dell’agricoltura sotto ogni punto di vista, quello economico e politico, quello tecnologico, quello sociale e occupazionale. Un “contenitore” interessante e strategico anche per le istituzioni, prima fra tutte la Regione Puglia che partecipa con un contributo significativo in termini di contenuti e di sostegno finanziario.

Dall’edizione 2009, la prima che l’Ente Fieristico di Bari ha condiviso con FederUnacoma conferendo alla Federazione italiana dei costruttori l’incarico di organizzare l’evento, la rassegna registra un incremento del 35% in termini di superficie occupata. Ben più significativo l’incremento del 47,6% del numero degli espositori passati da 210 dell’edizione 2009 ai 310 del 2015.

Sarà un’edizione di grande spolvero – ha dichiarato il Presidente di FederUnacoma, Massimo Goldoni – Siamo a doppia cifra come segno positivo sia con i metri quadri, con gli espositori, con le delegazioni straniere, con le opportunità che portiamo qui a Bari con la convinzione, anzi la certezza, che questo sia il palcoscenico ideale per poter approcciare un mercato allargato – ha concluso – come quello del Mediterraneo e dell’Africa Settentrionale e Sub-Sahariana”.

Un’esposizione dal respiro sempre più internazionale con una “Area Internazionalizzazione”, dedicata agli incontri  “business-to-business” tra operatori economici esteri e aziende espositrici, una struttura che accoglierà delegazioni da Paesi dell’Est Europa e dei Balcani (segnatamente Albania, Bosnia, Bulgaria, Croazia,   Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Ucraina), da Paesi dell’Africa (Algeria, Angola, Congo, Egitto, Etiopia, Kenya, Marocco, Mozambico, Sudafrica, Tunisia), e dall’Asia (Iran e Turchia).

Diverse le iniziative di contenuto economico – politico che saranno realizzate in parte in virtù della collaborazione con lo IAM di Bari: workshop, incontri informativi, dibattiti sulle strategie di sviluppo dell’economia primaria, visite guidate e tour conoscitivi per mettere a fuoco le soluzioni tecnologiche più adatte alle realtà geografiche e sociali dei diversi territori, coinvolgeranno autorità di Governo e Diplomatici di Paesi del Medioriente, e soprattutto dell’Africa Settentrionale e Sub-Sahariana. Di rilievo il supporto dell’Università di Bari e degli altri atenei pugliesi e la collaborazione con Itabia, l’Associazione specializzata nello sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili e in particolare delle bioenergie che ha già messo a punto per Agrilevante un ricco calendario di appuntamenti.

Immancabili le attività commerciali organizzate da FederUnacoma, grazie al contributo dell’agenzia ICE, ma anche grande attenzione all’agricoltura multifunzionale e alle attività   amatoriali in ambito rurale, con il Salone M.i.A. (Multifunzionalità in Agricoltura) sempre a cura della Federazione Nazionale Costruttori Macchine per l’Agricoltura.

A gestire lo spazio “Vita in campagna”, l’omonima testata della casa editrice L’Informatore Agrario, che dopo la positiva esperienza della scorsa edizione sarà di nuovo in campo per catturare l’attenzione di una fascia di visitatori sempre più ampia, composta da operatori dell’agricoltura non professionale e da appassionati del verde e dell’attività all’aperto.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.