La Chiesa di Conversano-Monopoli riunita intorno al suo Pastore ha vissuto ieri nella solennità di Pietro e Paolo un forte momento di grazia, di gioia e di comunione festeggiando il il Cinquantesimo anniversario di Ordinazione Sacerdotale del Vescovo Mons. Domenico Padovano.

“Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga”. (Gv 14,16).

L’eco di questa voce, che sceglie e ci costituisce, da cinquant’anni risuona nel suo cuore.
Egli non solo l’ha accolta, ma ha fatto di questa voce la sorgente inesauribile della sua esperienza sacerdotale, traducendo in stile di vita il carattere divino di quella voce.
Oltre che generare gratitudine, quella voce suscita anche innalzamento della vita, in linea con la sua indole divina.
Tutto, infatti, è da ricondurre alla bontà di quel gesto, con il quale Dio, senza alcun nostro merito, ci ha scelti, costituendoci suoi testimoni e ministri.
Questa voce divina è risuonata per il Vescovo Domenico, la prima volta nel settembre del 1940, a Mola di Bari, dove nasce ed è battezzato; più vigorosa, quella voce viene colta e festeggiata nel 1965, in Bari dove è ordinato sacerdote; quella voce si fa risentire nel 1982, quando viene consacrato Vescovo, prima come Ausiliare della sua Arcidiocesi, poi nel 1987, come Vescovo residenziale di Conversano-Monopoli.
Se la gratitudine nei riguardi di questa voce, che è risuonata tante volte nella sua vita, giace nel profondo della sua anima, dove è conservata gelosamente ed alimentata quotidianamente, un lungo capitolo della sua risposta a quella voce è scritto anche nelle pagine di storia della nostra Chiesa particolare e tutti possiamo e dobbiamo leggerlo, ripercorrendo con grata memoria i ventotto anni della sua amabile e premurosa presenza, discreta ma sempre vigile, fedele e saggia.
La preghiera semplice del Poverello d’Assisi, che egli riportò sul ricordino dell’ordinazione sacerdotale, è stata ispiratrice della sua missione e del  suo stile semplice e fraterno, onorando per 50 anni il sacerdozio cristiano e l’episcopato cattolico.
Con sentimenti di gratitudine al Signore di averci inseriti col Battesimo nel suo popolo sacerdotale, facendomi interprete dei comuni voti di ringraziamento al Signore per il dono del sacerdozio ministeriale offerto in pienezza al nostro Pastore.
Mons. Vito Domenico Fusillo.

Alla Concelebrazione eucaristica di ieri sera 29 giugno, nella Cattedrale di Conversano presenti i sacerdoti e il popolo di Dio giunto da tutta la Diocesi per pregare insieme Gesù Buon Pastore, di sostenere con la forza del suo amore il nostro Vescovo, nell’omelia Mons. Padovano ha ricordato la sua infanzia, la sua famiglia e le origini della sua Vocazione fatta di sacrifici e privazioni, fino a giungere al suo ringraziamento per i 50 anni di sacerdozio.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.