Associazione Pro Selva e sezione di Fasano della Società di Storia Patria per la Puglia insieme  hanno curato la ristampa di un antico libretto del 1908 che parla della Selva – La presentazione giovedì 27 agosto a Villa Cofano-Martucci a Selva di Fasano 

Già nel 1908 la Selva di Fasano era una località rinomata e conosciuta per la sua bellezza e per essere luogo di soggiorno e di villeggiatura, tanto da essere oggetto della descrizione e delle riflessioni raccolte in un libretto di  Voluntas, nome de plume di Fulvia Miani Perotti. La Selva con le sue contrade, le ville e la salubrità del luogo, furono riassunte nel significativo titolo della pubblicazione, “Sul colle incantato” (La Selva)”, che esprime  l’amore a prima vista suscitato  nella poetessa dalla collina fasanese.

Una nuova edizione di quel libro, commentata dal medico scrittore fasanese di Giovanni Narracci, è stata curata da Schena editore e sarà presentata giovedì 27 agosto alle ore 18,00 a Selva di Fasano, presso Villa Cofano-Martucci in viale delle Querce n. 2 dal giornalista Donato Mancini, e da Marianna Centrone, presidente del centro Culturale “U Castarill” di Polignano a Mare.

Fulvia Miani Perotti (1844- 1931) fu una poetessa  animata da doti di carità per il prossimo e per la Patria. Sposata al colonnello Gaetano Perotti, a Gaeta ebbe cura di Giuseppe Mazzini durante la sua prigionia  e per oltre 40 anni collaborò con riviste e quotidiani con lo pseudonimo Voluntas. Istituì la prima scuola femminile professionale per le figlie dei marinai in Bari, prima nel Meridione e tra le prime del Regno d’Italia, diresse l’Azione Cattolica, le Donne di Carità e la Croce Rossa, made del poeta Armando Perotti, fu donna di elette virtù e tra i suoi tanti scritti  vi è anche quella piccola perla che è la pubblicazione “Sul colle incantato” dedicato alla Selva.

La sezione di Fasano della Società di Storia Patria, presieduta da Angelo Sante Trisciuzzi, insieme all’associazione Pro Selva, presieduta da Rosanna Petruzzi Lozupone, hanno curato la riedizione di questo scritto che, se ve ne fosse bisogno, attesta le radici di attrattività della collina fasanese che già all’inizio del ‘900 venne ritenuta meritevole di una pubblicazione.

La presentazione del libro, giovedì 27 agosto alle ore 18,00, è ad ingresso libero e  avverrà negli spazi di una storica villa silvana, ubicata in viale delle Querce n. 2, nei pressi dell’accesso laterale dell’Istituto Trullo dell’Immacolata, già dimora del sindaco di Fasano donna Maria Chieco Bianchi, attualmente denominata villa Cofano-Martucci.

La prossima iniziativa della Pro Selva è in programma per martedì 1 settembre  2015 alle ore 18,00 nel foyer del palazzo dei congressi a Selva di Fasano con la manifestazione culturale “L’arte è servita” – il cibo nella pittura e nella poesia; relatrici le prof.sse Maria De Mola e Angela Gasparro.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.