Giovedì 29 settembre nella Sala del Mappamondo presso la Camera dei Deputati ci sarà un incontro tra familiari delle Vittime della strada e Istituzioni. Tema dell’incontro sarà , l’introduzione del reato di omicidio stradale nel codice penale; e vedrà la partecipazione di un centinaio di familiari, tra i quali due cittadini fasanesi: la Presidente della Sede AGUVS di Fasano, Katia Schiavone e il marito Giovanni Arconzo, genitori di Flavio, diciassette anni, ucciso da un criminale della strada il 18 ottobre 2006. Fuori da Palazzo Montecitorio assieme ad altri familiari e associazioni, ci sarà una delegazione dell’AGUVS. Porteranno la loro testimonianza i familiari di: Giuseppe Magnifico, ucciso a L’Aquila, 22 anni Antonello Zara, ucciso in Sardegna, 31 anni Alex Di Stefano ucciso a Torri di Quartesolo (Vc), 24 anni e la mamma Carla Tassari, suicidatasi per il dolore due giorni dopo Flaminia Giordani e Alessio Giuliani, uccisi a Roma, 22 e 23 anni Lorenzo Guarnieri, ucciso a Firenze, 17 anni Andrea De Nando, ucciso a Peschiera Borromeo (Mi), 15 anni Interverranno: Il Presidente della Fondazione Ania Dottor Sandro Salvati L’avvocato Domenico Musicco esperto di diritti delle Vittime Per la parte politica Ministro della Giustizia Nitto Palma Sen. Stefano Pedica (Idv), Vicepresidente Commissione Politiche dell’Unione Europea On. Mario Valducci(Pdl), Presidente IX Commissione Trasporti Poste Telecomunicazioni della Camera Senatore Grillo(Pdl), Presidente VIII Commissione (Lavori Pubblici, Comunicazioni) On. Silvia Velo (Pd), Vicepresidente IX Commissione Trasporti Poste Telecomunicazioni della Camera La Tavola Rotonda è stata organizzata dalla scrittrice Barbara Benedettelli, che da anni opera accanto ai familiari delle Vittime di omicidio; e nella stessa sarà disponibile il libro “Vittime per Sempre” (Aliberti). Parte del ricavato sarà devoluto al Vis per il progetto “Un Pozzo per Andrea”: pozzi di acqua potabile da costruire in Africa. Iniziativa voluta da Elisabetta de Nando in nome di suo figlio Andrea, ucciso mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali il 29 gennaio 2011.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.