Cinquanta residenti della frazione marinara di Savelletri hanno fatto pervenire al sindaco Lello Di Bari i ringraziamenti per l’interessamento che il primo cittadino ha “subito manifestato a seguito della nostra richiesta scritta avanzata, meno di un mese fa, per la potatura e la pulizia generale del cortile di una villetta di proprietà comunale che, attualmente, è chiusa. Apprezziamo la Vs. sensibilità ” scrivono nella lettera al sindaco i residenti ” per aver risolto una questione che ci stava davvero a cuore”. I cittadini avevano, infatti, segnalato a Di Bari la necessità di un intervento nel cortile dell’immobile in questione, poichè le siepi e gli alberi cresciuti a dismisura avevano prodotto la proliferazione di rami e sterpaglie che fuoriuscivano dalla proprietà andando ad interessare direttamente la sede stradale, creando pericoli sia alle auto in transito nella via, sia ai pedoni costretti a spostarsi al centro della carreggiata per attraversare la via o, meglio, le vie, giacchè l’immobile è ubicato (avendo due ingressi distinti) ad angolo fra via Toscana e via Filzi. Il sindaco Di Bari, appena ricevuta la missiva, aveva interessato la cooperativa sociale “Alba Nuova” che, per conto del Comune, effettua lavori di manutenzione di spazi ed aree pubblici; e la coop. ha effettuato le operazioni necessarie nella scorsa settimana. L’immobile è entrato a far parte del patrimonio comunale lo scorso anno, a seguito della scomparsa del proprietario che, nel suo testamento, aveva stabilito la donazione della villetta al Comune di Fasano per adibirlo a convalescenziario per anziani. Attualmente, con delibera comunale, l’immobile è stato assegnato all’Asp “Rossini” ma la non perfezione del contratto di comodato fa rimanere ancora la villetta sotto la gestione del Comune.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.