Il sindaco di Fasano Lello Di Bari, in occasione del derby di calcio Fasano-Brindisi, in programma domenica 23 novembre nello stadio fasanese “Vito Curlo”, con un apposito provvedimento ha disposto il divieto di vendita sia per il consumo in loco che per l’asporto di “bevande alcoliche ” come si legge nell’atto sindacale ” di qualsiasi gradazione in contenitori di vetro e di alluminio, da parte degli esercizi commerciali, degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, dei circoli, delle associazioni e delle attività artigianali, nella fascia oraria dalle ore 12.30 alle ore 17 del 23 novembre“. Di Bari chiarisce che non potranno vendere bevande alcoliche in quella data fascia oraria tutti quegli esercizi commerciali ubicati nella zona intorno allo stadio comunale, ossia nell’area compresa tra via Nazionale dei trulli, viale della Resistenza e via Giardinelli. Il sindaco ha motivato il provvedimento col fatto che “l’incontro di calcio di domenica, valevole per il campionato nazionale dilettanti di serie D, determinerà la partecipazione di numerosi spettatori, sia della formazione locale, sia della squadra ospite. Peraltro ” scrive Di Bari nel provvedimento “ tra le due tifoserie sussiste una consolidata rivalità sportiva, sfociata talvolta, in passato, in tafferugli”. Ma non solo; con l’ordinanza, il sindaco ha voluto pure accogliere l’invito giunto oggi dalla Questura di Brindisi, col quale il questore, nell’ambito dei servizi di ordine e sicurezza pubblica adottati, ha disposto che, in occasione dell’incontro di calcio Fasano-Brindisi “venga emessa ordinanza che vieti la somministrazione di bevande alcoliche, per l’arco temporale interessato dalla manifestazione calcistica, per i pubblici esercizi siti all’interno del campo sportivo e della zona dello stadio comunale“.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.