Domenica 27 Maggio 2018 dalle ore 10:00 alle ore 13:00 presso la Casa del Mare (affianco lido Morelli).

Centro visite del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere si svolgerà l’evento conclusivo del progetto di educazione ambientale mirato al riconoscimento e alla tutela delle biodiversità agricole, messo a punto e cofinanziato dal Comune di Ostuni, attraverso il Centro di Educazione Ambientale “Il Ginepro” e dal Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, che ha coinvolto trecento alunni delle due Scuole Primarie ostunesi.

Un percorso formativo che si è sviluppato su tre assi principali, per dare la possibilità ai piccoli studenti di conoscere l’ambiente naturale che li circonda e approfondire i processi produttivi che sono alla base della nostra cultura agricola e alimentare. In aula e direttamente sul campo, le dodici classi coinvolte delle Scuole “Pessina” e “Giovanni XXIII” si sono cimentate con il laboratorio “Stampalanatura” progetto di stampe botaniche artigianali ideato e condotto dalla scenografa Marzia Ghezzo e Mafalda Pistillo socie fondatrici dell’A.P.S. “Gran Teatro del Click nature&food” e mirato alla conoscenza delle piante spontanee, che sono state raccolte e stampate su carta ecologica e stoffa creando degli originali e artistici erbari.

Un altro tassello del progetto è stato costituito dal modulo “Biodiversità, dall’erba al formaggio”, volto a sviluppare la capacità di conoscenza delle biodiversità circostanti, che concorrono a determinare l’habitat che ci circonda. Le attività in classe e all’aperto si sono svolte grazie al contributo dell’erbosofo Felice Tanzarella esperto di erbe selvatiche e specie vegetali spontanee che caratterizzano il sapore del latte di ovini e bovini che se ne nutrono. I bambini hanno compreso l’equilibrio tra natura e uomo, la correlazione tra cibo e vegetali spontanei le caratteristiche e le proprietà delle piante spontanee.

Un altro filone di approfondimento è stato legato alla produzione del miele e alla qualità prodotta a seconda delle specie botaniche presenti nell’area in cui le api si approvvigionano di nettare. Con “Dolce come il miele”, si è entrati nel merito delle nozioni teoriche e pratiche con Maria Donnaloia, giovane apicoltrice ostunese, titolare dell’azienda apistica Alveare Bianco.

La giornata di festa che vede protagonisti la natura, gli studenti e le loro famiglie, le insegnanti, si svolgerà con la messa in scena dello spettacolo Peppino e il Tesoro dei Briganti di e con Giuseppe Ciciriello, musiche in scena di Piero Santoro, le letture di albi illustrati svolte da mamme lettrici a cura di Pensiero Bambino books, toys and things libreria indipendente di Ceglie Messapica, l’esposizione dei prodotti delle tre aziende a marchio parco: Labo Naturae – produzione cosmetica naturale esclusiva di qualità con olio extravergine di oliva biologico pugliese ed estratti vegetali di Mariantonietta Trinchera, Alveare Bianco – azienda apistica di Maria Donnaloia e Stampalanatura progetto di stampe botaniche artigianali ideato e condotto da Marzia Ghezzo e Mafalda Pistillo.

Dopo la messa in scena si proseguirà con una passeggiata verso il frantoio ipogeo del trappeto dell´Arco con l’erbosofo Felice Tanzarella, il Gruppo Escursionistico Speleologico Ostunese GEOSe la storica Mariantonietta Pinto.

Durante l´evento sarà presente l’apecar di WalkingWine, progetto di valorizzazione del vino pugliese con una varietà di snack.

Per Info: 3481638228

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.