Mercoledì 4 aprile 2018, alle ore 18, nella sala convegni dell’UTL (Portici delle teresiane-Fasano), l’Università del Tempo Libero di Fasano festeggia i 70 anni della nostra Costituzione con un incontro di grande spessore culturale: “1946-1948: l’Italia ha una Costituzione”.

Relatore il prof. Adriano Petromilli, già preside del Liceo di Monopoli, che attualmente risiede a Roma.
La presidente del sodalizio Palmina Cannone afferma che “la partecipazione di esponenti della cultura italiana, dei più svariati settori, ai lavori dell’Assemblea, eletta per la prima volta sulla base di un suffragio universale, in quanto finalmente esteso alle donne, rappresentò un ulteriore contributo che permise di elaborare un testo costituzionale di alto livello. Su di esso le forze antifasciste trovarono un’intesa di portata storica. I principi fondamentali enunciati nella Costituzione italiana, per volontà dei padri costituenti, ebbero un carattere di rigidità, al fine di garantire la stessa contro attacchi simili a quelli, che altre Costituzioni europee, a partire da quella di Weimar e da quella della Repubblica spagnola, avevano subito nella stessa epoca.
È nostro dovere – seguita la Cannone – ricordare l’attività svolta dall’Assemblea costituente nel 1946/47, perché rappresentò la più piena affermazione della nazione italiana, che le lotte risorgimentali avevano lasciato incompiuta per aver rinunciato a dare all’Italia un assetto costituzionale adeguato alle esigenze dell’epoca moderna.”
La Costituzione della Repubblica italiana fu promulgata il 27 dicembre 1947 ed entrò in vigore il 1° gennaio 1948.
Il prof. Petromilli si soffermerà sugli art. 1, 3, 5, 7, 8, 32, 33,43, 53, 68, 70, 118 e sulle Disposizioni transitorie e finali: VII, XII, XIII, XVIII e sull’art. 138.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.