Domenica 18 ottobre anche in provincia di Brindisi sarà possibile prendere parte alla FAI Marathon, manifestazione nazionale organizzata dal Fondo Ambiente Italiano in 130 città per visitare oltre 500 luoghi di interesse artistico, paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni del nostro paese.

Nel corso di una conferenza stampa di presentazione presso l’ex Casa Cantoniera di Montalbano, il responsabile della Delegazione FAI di Brindisi, Beniamino Attoma Pepe, ha illustrato l’iniziativa, patrocinata della Provincia di Brindisi, del Comune di Ostuni, del Comune di Fasano e del Parco delle Dune Costiere, e organizzata in collaborazione con la Cooperativa Serapia.

Con la guida degli “Apprendisti Ciceroni” dell’ITC “Salvemini” e del Liceo “Da Vinci”, dalle 10.00 alle 13.00 sarà possibile visitare il faro di Torre Canne, la peschiera del fiume Morelli, il Dolmen di Montalbano e la Chiesa di San Pietro in Ottava Grande.

La partecipazione è libera con contributo volontario e la visita a San Pietro in Ottava è riservata agli iscritti FAI e agli Amici FAI. Durante la FAI Marathon associarsi al FAI è più vantaggioso, grazie allo sconto di 10 euro per ogni livello di associazione, con 29 euro per il singolo a 50 euro per la coppia, fino a 10 euro per i giovani fino a 25 anni e per diventare Amico FAI.

Il Presidente del Parco delle Dune Costiere, Enzo Lavarra, ha voluto ringraziare il FAI di Brindisi per l’attenzione mostrata verso il parco, avanzando la possibilità della firma di un protocollo d’intesa per sviluppare nuove iniziative comuni volte alla conoscenza del territorio e rivolte alle generazioni più giovani, da sempre al centro delle attività del Fondo Ambiente Italiano.

Per ogni ulteriore informazione, si rimanda all’indirizzo http://faimarathon.it/ da cui è possibile ricevere indicazioni sui luoghi accessibili in Italia e in provincia di Brindisi.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.