La società dell’U.S. Città di Fasano comunica a tutti i suoi tifosi che la partita di domenica 18 ottobre prevista alle 15:30 contro l’ASD Real San Giorgio si giocherà a porte chiuse.

A causa dell’inagibilità dell’impianto sportivo comunale sito in via Roma, nella giornata di oggi (16 ottobre), la Lega Nazionale Dilettanti, comitato regionale Puglia F.I.G.C. ha disposto che non sarà possibile la partecipazione dei tifosi nel corso dell’evento sportivo, modificando in questa maniera l’autorizzazione disposta dalla società dell’ASD Real San Giorgio e del Comune di San Giorgio Ionico di concedere l’ingresso ad un numero massimo di 90 tifosi tra locali e ospiti.

Il cammino dell’U.S. Città di Fasano riparte da San Giorgio Ionico. Dopo il pareggio della partita in casa di domenica scorsa contro il Città di Racale (1-1 il finale), la squadra biancoazzurra  affronterà nell’impegno di domenica prossima (18 ottobre) la squadra del Real San Giorgio nella  6ªgiornata del girone B di Promozione pugliese.

La società tarantina è reduce dal pareggio sul campo del Manduria e con 4 punti in classifica e una partita in meno da giocare (contro il Galatina) al momento sosta nella zona bassa della classifica.

Il mister Laterza per la partita potrà contare sul ritorno del centrocampista  Vanny Galiano, che rientra dopo aver scontato le due giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo dopo la partita contro il Galatone del 27 settembre. Sarà non convocato per la trasferta il febbricitante Mario Chiatante.

Un impegno da non sottovalutare per i ragazzi di Mister Laterza che in questa partita non potranno contare sul sostegno dei tifosi in trasferta.

È stato, infatti, ufficializzato da parte della Lega Nazionale Dilettanti, comitato regionale Puglia F.I.G.C. nel pomeriggio di venerdì 16 ottobre la chiusura del campo comunale di San Giorgio a tutti i tifosi a causa dell’inagibilità della struttura sportiva. Una scelta un po’ a sorpresa e inaspettata. Nella giornata di giovedì 15 ottobre era stata, infatti, concordata dal comune e dalla società tarantina la possibilità di ingresso al impianto di 90 persone. Autorizzazione, dunque, venuta meno il giorno seguente.

Una situazione e una scelta che la società dell’U.S. Città di Fasano non condivide. Non accetta il ritardo di comunicazione di questa scelta e la poca chiarezza di questa decisione. Uno stadio reso agibile fino alla scorsa giornata. Una situazione non nuova per la società fasanese e per i suoi tifosi in questa stagione. In questo stato di cose si ritiene opportuno che le valutazioni sulle inagibilità delle strutture debbano essere considerate ancor prima dell’inizio della stagione e all’atto dell’iscrizioni delle società partecipanti ai campionati da parte della Federazione. Circostanza questa che si allontana molto dallo spirito di aggregazione dello sport vissuto anche dalla presenza dei sostenitori e di semplici appassionati di calcio.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.