Quintorigo & Roberto Gatto rivisiteranno Frank Zappa per l’ultimo concerto di “Fasano Jazz 2015”. Martedì 16 giugno – teatro Kennedy – ingresso euro 5.

Settimo ed ultimo appuntamento di “Fasano Jazz 2015”, rassegna concertistica organizzata dal Comune di Fasano con la direzione artistica di Domenico De Mola. Martedì 16 giugno alle ore 21 nel teatro Kennedy (ingresso, euro 5), i Quintorigo ed il batterista Roberto Gatto rivisiteranno musicalmente Frank Zappa.

La band romagnola, considerata come un gruppo la cui cifra musicale affonda le radici, almeno quanto a forma mentis, nella musica “zappiana”, si compone di Moris Pradella (voce), Valentino Bianchi (sassofono), Andrea Costa (violino), Gionata Costa (violoncello), Stefano Ricci (contrabbasso) e, a Fasano, avrà come “ospite” speciale, il batterista Roberto Gatto: tutti pronti a rivisitare musicalmente proprio Frank Zappa, icona storica della musica americana, scomparso nel ’93 e che ha segnato il panorama musicale internazionale del ‘900, facendo delle sue composizioni un mix originale e creativo di stili ed ispirazioni ideati prima di lui o a lui coevi. Così, se i Quintorigo sono sulla scena musicale italiana da oltre un ventennio, considerati costruttori e de-costruttori, creatori e ricreatori di stili musicali tra i più vari (dal rock al jazz, dalla musica classica al punk) che gli consentono anche la partecipazione al Festival di Sanremo nel ’99 con il brano “Rospo” (che gli varrà il premio della giuria di qualità, oltre a quello della critica nella sezione “Giovani”), Roberto Gatto è uno dei jazzisti più noti in Italia ed a livello internazionale. È stato lui a convincere i Quintorigo ad approntare un progetto su Zappa (da tempo accarezzato dalla band ma mai concretizzato) che verrà proposto proprio nel concerto di Fasano, martedì 16 giugno. Gatto, invece, vanta un curriculum lunghissimo e di prestigio, con collaborazioni importanti, tanto nel panorama del cantautorato italiano (Lucio Dalla, Ivano Fossati, Pino Daniele, Sergio Caputo e Gino Paoli, tra gli altri), quanto nel jazz internazionale (Billy Cobham, Chet Baker, George Coleman, Richard Galliano e Pat Metheny, tra gli altri). Al suo attivo ha oltre quaranta album (tra solistici e frutto di collaborazioni e partecipazioni a progetti discografici collettanei).

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.