I tre Circoli didattici operanti a Fasano e frazioni hanno aderito a “Bimboil 2014-2015”, il progetto educativo messo a punto dall’associazione nazionale “Città dell’olio”, la rete di oltre 350 enti pubblici italiani nata per divulgare la cultura dell’olivo e dell’olio di oliva di qualità, nonché tutelare e promuovere l’ambiente ed il paesaggio olivicolo. Proprio al sodalizio aderisce, come unico Ente locale dell’intera provincia di Brindisi, il Comune di Fasano «che non poteva non invogliare i nostri valenti dirigenti scolastici delle scuole primarie ad accogliere il progetto – afferma l’assessore Renzo De Leonardis -, tenuto conto dell’importanza che ha l’olio extra-vergine d’oliva nella storia agricola del nostro territorio e della necessità di conservarne la memoria e di svilupparne anche l’idea che i ragazzini di oggi possano trovare uno sbocco lavorativo anche nel nobile campo dell’agricoltura e dell’olivicoltura in particolare. Va detto peraltro – aggiunge l’assessore De Leonardis – che il progetto mira, attraverso la storia dell’olivo e delle sue tradizioni culturali, ad una più generale conoscenza delle buone abitudini alimentari; dunque, l’extra-vergine d’oliva visto nei suoi aspetti storici, culturali e alimentari: del resto, è da piccoli che si possono porre le basi per imparare a mangiare in modo più sano e corretto». A “Bimboil 2014-2015” hanno aderito i tre Circoli didattici, con classi e docenti debitamente individuati dalle stesse scuole, per 330 giovanissimi alunni delle terze, quarte e quinte classi (141 in rappresentanza del 1° Circolo, 127 del 2° Circolo, 62 dell’istituto omnicomprensivo “Galileo Galilei”, in rappresentanza del 3° Circolo didattico). Il tema di quest’edizione del progetto di “Città dell’olio” è dedicato all’elaborazione finale di una fiaba, precisamente col titolo “Le fiabe del cibo e dell’olio” che propone ai bambini di approfondire la conoscenza e l’esperienza dell’utilizzo dei prodotti locali con particolare attenzione all’olio extra-vergine di oliva prodotto in Italia (con particolare attenzione agli oli DOP e IGP) e nel mondo attraverso la reinterpretazione – riscrittura di una fiaba – sul cibo e l’olio, tratta dalla tradizione regionale italiana o dalle tradizioni dei Paesi produttori di olio che saranno presenti alla milanese “Expo 2015”, sottolineando così l’importanza del confronto fra culture, tradizioni e popoli diversi. “Città dell’olio” fornirà ai tre Circoli didattici tutto il materiale per il progetto “Bimboil” e costituirà un’apposita commissione che giudicherà gli elaborati (le fiabe) di tutte le scuole italiane aderenti al progetto, per decretarne il migliore.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.