Il 27 e 28 Ottobre 2011 nell’Aula Magna del Politecnico di Bari si discuterà di autocostruzione edilizia insieme ad Ingegneria Senza Frontiere ” Bari (ISF- Bari), un’associazione che a piccoli progetti di cooperazione tra Nord e Sud del Mondo, accompagna attività di formazione, sensibilizzazione dentro e fuori il Politecnico di Bari, perchè la tecnica e la conoscenza diventino reale patrimonio di tutti. Il seminario toccherà i temi chiave del processo edilizio di autocostruzione: l’analisi delle varie fasi di progettazione, la realizzazione e gestione del cantiere, l’uso di materiali “sostenibili”, con un approfondimento sulle Cooperative di Abitanti e sul loro ruolo nella progettazione partecipata. L’analisi verrà arricchita da un focus sulla situazione in Puglia. Un’intera sezione verrà dedicata alle tecnologie per la sostenibilità ,con la descrizione di casi di costruzioni in muratura, in legno, in balle di paglia, in terra cruda e architetture naturali in canne. L’autocostruzione, si differenzia da altri sistemi di edificazione per il fatto che i futuri proprietari partecipano concretamente alla realizzazione della loro casa con l’apporto del proprio lavoro, del proprio tempo, delle proprie capacità . Ha dunque come risultato finale un prodotto architettonico efficiente, a costo accessibile, frutto dell’integrazione tra tecniche manuali antiche e metodologie e materiali attuali. Nel dibattito sulla crisi dell’attuale modello di sviluppo, Ingegneria Senza Frontiere BARI propone ancora una volta l’ approfondimento di una possibile risposta. Ulteriori informazioni e la scheda di adesione sono disponibili sul sito web [url=http://www.isfbari.org]www.isfbari.org[/url] o contattando formazioneisfabri@gmail.com , tel. 327-0113050

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.