L’assessore comunale all’Agricoltura, Gianluca Cisternino, nella serata di venerdì 14 ottobre ha avuto un incontro col settore Agricoltura della Provincia di Brindisi per capire la ragione delle cosiddette calamità sospese relative agli anni 2005 e 2006. “Era un impegno che avevo assunto lunedì scorso durante l’incontro fra l’Amministrazione comunale e le associazioni di categoria ” spiega Cisternino ” così che, finalmente, posso annunciare che la vicenda si è sbloccata; nella prossima settimana la questione verrà risolta in modo che i nostri agricoltori, le cui colture furono danneggiate dalle piogge alluvionali di cinque e sei anni fa, vengano ristorati”. L’assessore Cisternino precisa che “al Comune di Fasano, e per il suo tramite, agli agricoltori interessati, sono stati riconosciuti contributi pari a 1.161.831,33 euro totali sulla base dei contributi allora richiesti, pari a 6.796.864 euro. Ritengo che già dalla prossima settimana, non appena definite tutte le formalità necessarie ” afferma Cisternino ” i nostri agricoltori riceveranno la lettera con la quale verranno informati dello sblocco delle calamità sospese del 2005 e del 2006. Oltre un milione di euro, suddivisi tra gli addetti al comparto agricolo conformemente ai danni patiti ed accertati per ciascuno di loro, rappresentano un buon risultato ” sottolinea l’assessore Cisternino “. E’ la prima questione risolta, tra quelle che erano state sottoposte dalle associazioni di categoria nel corso della riunione di lunedì scorso nella sede del nostro assessorato all’Agricoltura. Prossimo obiettivo ” puntualizza l’assessore ” è ottenere la deroga alla caccia degli storni; anche in questo caso, credo che la vicenda potrà essere risolta alla fine del mese con un provvedimento della Regione Puglia”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.