Si è svolta mercoledì 28 settembre presso Palazzo di Città la riunione fra l’Amministrazione comunale, la “Ecosfera” e i dirigenti comunali Rosa Belfiore (Lavori pubblici) e Antonello Carrieri (Urbanistica). Tema dell’incontro è stato lo sviluppo complessivo del nostro territorio, alla luce delle possibilità offerte dalla Legge regionale sulla Rigenerazione Urbana. E’ stato definito un calendario di date e luoghi in cui svolgere gli incontri aperti a cittadini, tecnici e associazioni interessate per mettere a punto idee progettuali che trasformeranno pezzi del nostro territorio. Il Sindaco ha dichiarato alla stampa “L’operazione è complessa e articolata sono fiducioso che potrà andare in porto, così come in porto è finita la programmazione relativa agli otto progetti da realizzarsi a Torre Canne” La serie di incontri si aprirà il 18 ottobre alle ore 18 nel Laboratorio urbano, in corso Vittorio Emanuele per discutere dell’ambito “Città storica” per raccogliere idee, suggerimenti, proposte che si possano tradurre in progetti veri e propri sul centro storico di Fasano. Il secondo incontro pubblico si terrà il 19 ottobre, sempre alle 18 presso il Laboratorio Urbano, sul tema “Città della trasformazione” e si porrà l’attenzione a quei pezzi di territorio fasanese che già erano oggetto dei cosiddetti contratti di quartiere, cioè la zona 167 intorno alla parrocchia della Salette e a quella dell’ex Metalsiderurgica Liuzzi. Il terzo incontro è stato programmato per il 26 ottobre alle ore 18 (con luogo da stabilirsi) e riguarderà la definizione di idee progettuali su Savelletri e Forcatella. I Piru (Programmi integrati di rigenerazione urbana che raccoglieranno i progetti), una volta approvati, potranno essere realizzati con fondi propri del Comune oppure con risorse dei privati o accedendo ad appositi finanziamenti pubblici. “In ogni caso ” fa sapere il sindaco Lello Di Bari ” sono importanti occasioni di sviluppo per il nostro territorio”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.