Alle prime luci dell’alba del 28 agosto 1971 al largo delle coste di Torre Canne a bordo del traghetto greco Heleanna scoppia un incendio. Le fiamme a bordo del natante divampano velocemente aiutate da un forte vento di maestrale. Nel breve volgere di pochi minuti quello che doveva essere un sereno viaggio di rientro dalle vacanze si trasforma in una angosciante incubo di fiamme e fumo. Le persone a bordo sono il doppio di quelle consentite, mancano i salvagente e molte delle scialuppe di salvataggio hanno gli argani bloccati da anni ruggine e strati di vernice. Alla vista della immensa colonna di fumo i pescatori non esitano ad abbandonare il loro lavoro per prestare i primi soccorsi. Molte vite furono salvate dal coraggio dei pescatori della marinerie di Monopoli e Savelletri. Una mostra documentaria curata dall’Associazione “Le Nove Muse” di Fasano fa in questi giorni sosta a Fasano presso il laboratorio urbano (ex asilo Ciaia in corso Vittorio Emanuele) ne racconta i momenti e approfondisce i fatti. La mostra puಠessere visitata sino al 26 agosto dalle ore 19:00 alle ore 21.00

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.