Lunedì 18 gennaio nella sala di rappresentanza del Palazzo municipale, a Fasano, alle ore 17.30, sarà presentato il libro “Uccidi gli italiani: Gela 1943, la battaglia dimenticata“ di Andrea Augello, senatore e vicepresidente della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari. Presente lo stesso autore, all’incontro interverranno Luca De Netto, presidente del Centro studi internazionale “Europaitalia” che ha organizzato l’appuntamento in collaborazione col Comune di Fasano, il sindaco Lello Di Bari e l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Antonio Scianaro. Esemplare saggio di microstoria, “Uccidi gli italiani” persegue un obiettivo lodevole e lo fa in modo convincente: dimostrare che la Sicilia ’43 non fu l’isola della fuga e del disonore. L’immagine accreditata e l’opinione comune consolidatasi nella memoria sono quelle di una rotta dell’esercito italiano e di una marcia trionfale di Montgomery e Patton. Gela, battaglia politicamente scorretta, è stata da molti dimenticata o misconosciuta. Augello, senza inutili concessioni alla nostalgia e senza costruire un’ara in favore dei difensori, tira un calcio negli stinchi alla retorica del “soldato italiano cialtrone” e lo fa con il contributo dei testimoni di allora: i pochi rimasti, pochi ma tutti consapevoli di avere fatto il loro dovere.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.