E’ starto divulgato il consuntivo dell’attività svolta dalla Guardia di Finanza di Fasano nel corso del 2008. Nella lotta all’evasione fiscale, la Compagnia ha registrato 65 verifiche fiscali ed altri 134 altri controlli dedicati che hanno consentito di proporre il recupero a tassazione di una base imponibile di circa 15 milioni e mezzo di euro ai fini dell’imposizione diretta, mentre violazioni alle norme relative all’Iva sono state riscontrate per altri 3 milioni e mezzo. Individuati 24 evasori totalmente sconosciuti al fisco. Per il lavoro in nero, scoperte 5 parrucchiere che eludevano tutti gli obblighi fiscali per un ammontare di quasi 100mila euro di ricavi non denunciati al fisco ed altri 20 lavoratori non dichiarati su 40 aziende controllate. Su 900 controlli, ben 245 esercizi commerciali non hanno ottemperato all’obbligo di emissione dello scontrino fiscale, con dieci destinatari di provvedimento di chiusura temporanea dell’attività . Ammontano ad un valore di 1 milione e mezzo di euro i beni mobili e immobili sequestrati o confiscati, mentre in ambito sanitario 387 soggetti hanno usufruito ” senza averne diritto ” di prestazioni specialistiche, con un ammontare di ticket non corrisposti pari ad oltre 22mila euro. 16 gli interventi eseguito nell’ambito della contraffazione dei marchi con il sequestro di oltre 22mila prodotti e la denuncia di 15 persone. Nell’ambito della tutela ambientale, sono state sequestrati 8 ettari di aree destinate a discariche abusive con la denuncia di 16 soggetti.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.