Nel corso di un’operazione dei carabinieri del comando provinciale di Bari finalizzata all’esecuzione di sei provvedimenti restrittivi a carico di altrettanti soggetti resisi responsabili a vario titolo di estorsione aggravata e rapina, sono state fermate 6 persone. Sarebbe di seimila euro la somma richiesta ad un 30enne di Locorotondo, di cui una buona parte già versata dallo stesso nelle mani degli aguzzini, per pagare alcuni quantitativi di cocaina ed hashish fornitigli in passato. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della compagnia di Monopoli, finalizzata a neutralizzare un sodalizio composto da un 35enne fasanese, dalla 30enne convivente albanese, da un 21enne Vito, da un 18enne, già noti alle forze dell’ordine, e da un altro 21enne e da una 18enne, tutti residenti a Fasano e attivi in quel centro e Locorotondo. I primi contatti tra la banda e la vittima risalgono a circa un anno fa quando si fece consegnare una partita di droga del valore di 500 euro circa. Con il passare del tempo, visti i ritardi nei pagamenti, il credito è lievitato a tal punto che il tossicodipendente, dietro continue minacce e persecuzioni, non era più in grado di sottostare alle richieste estorsive. Dei sei arrestati, 5 sono finiti in carcere, mentre solo la straniera è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.