Escursioni guidate alla scoperta del territorio più bello, pic-nic all’aperto, yoga per bambini, laboratori sulla natura con attività che riguardano la terra e degli alberi, ma anche il nostro mare. E ancora: spettacoli teatrali dedicati a tutta la famiglia, convegni e altri momenti di riflessione. Un mese di eventi per tutto il mese di luglio a misura dei più piccoli.

-maggio all’Infanzia», il progetto promosso dall’amministrazione comunale e completamente dedicato a bambini e adolescenti. Un «omaggio», appunto, come recita il nome dell’iniziativa, alla purezza dei più piccoli e alla loro gioia di vivere, un dono alle nuove generazione affinché tra attività ludiche e laboratoriali possano avvicinarsi alle bellezze del nostro territorio e amare la cultura.

La quinta edizione è stata approvata oggi in giunta. L’idea è nata nel 2017 da una precisa volontà dell’amministrazione Zaccaria di attuare, sin dall’inizio del proprio mandato, politiche concrete in favore del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza per offrire ai più giovani occasioni di confronto, di crescita e di riflessione su molteplici tematiche.

Come ogni anno il cartellone avrà appuntamenti rivolti ai più piccoli, alle famiglie e a tutti i cittadini con un occhio particolare alle nuove generazione ed eventi che parleranno il linguaggio dei più piccoli per renderli protagonisti dell’estate fasanese.

O-maggio all’infanzia è sempre stato per noi un appuntamento immancabile del ventaglio di iniziative in favore delle nuove generazioni – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. La pandemia ha ritardato l’organizzazione degli eventi. La cultura in questi mesi è stata bloccata dal Covid, ma a Fasano non si è mai spenta. L’abbiamo tenuta sempre viva con una serie di iniziative che, seppur a distanza, hanno coinvolto i nostri bambini e i nostri ragazzi. Penso al teatro per i ragazzi che non si è mai fermato, ai tanti momenti di confronti organizzati online grazie all’indispensabile supporto di scuole e associazioni del territorio. Ora finalmente possiamo ripartire in presenza e tornare a programmare. E ripartire dalle nuove generazioni significa davvero rinascere. I nostri giovani, i più  penalizzati dalle chiusure di questo periodo, rappresentano il domani, il futuro a cui possiamo e dobbiamo tornare a guardare con entusiasmo e fiducia”.

La grande novità di quest’anno è che gli eventi copriranno tutto il mese e non solo una settimana – dice l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Cinzia Caroli –. I nostri bambini e ragazzi hanno bisogno di riappropriarsi del mondo e dei propri spazi: uscire, giocare a contatto con la natura, tornare a socializzare, a vivere in relazione. Vogliamo che questa edizione sia davvero un grande omaggio a tutti i nostri giovani”.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato un avviso rivolto alle associazioni del territorio che potranno proporre idee, progetti, attività da inserire nel cartellone: “La collaborazione delle realtà del territorio è preziosa per noi – dice l’assessore – e siamo certi che non mancherà anche quest’anno, affinché possa essere una edizione davvero indimenticabile”.

Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.