+39 080 442 5167

Terzo Settore Pugliese – approvato lo stanziamento di 20 milioni di euro per “PUGLIA SOCIALE IN”

02 Dic 2019 Attualità Redazione

Il Forum Regionale del Terzo Settore della Puglia saluta con soddisfazione l’approvazione odierna da parte della Giunta regionale dello stanziamento di 20 milioni di euro per un Avviso pubblico, nell’ambito di “PugliaSocialeIn”.

Lo stanziamento finanzierà l’avvio e il rafforzamento di attività imprenditoriali con “effetti socialmente desiderabili e beni pubblici”, con il sostegno ad investimenti per accrescere la capacità produttiva, sviluppando aree di business in settori economici per cui il valore economico si integra con il valore sociale.

“Questa approvazione – commenta il portavoce del Forum Davide Giove – è una buona notizia non solo per le imprese sociali del Terzo Settore pugliese ma anche per tutte le nostre comunità che beneficiano della forza innovativa delle organizzazioni sociali”.
Sono stati stanziati venti milioni di euro, sull’azione 3.2 del Fesr che si aggiungono alle risorse Fse previste per l’obiettivo tematico IX.
“Come evidenziato dall’ultimo rapporto Svimez – continua il Portavoce Giove – uno dei punti di criticità delle regioni meridionali è proprio nella difficoltà a spendere fondi come quelli oggetto della delibera. È una notizia doppiamente positiva il fatto che l’avviso che ne deriverà, nell’ambito del Programma regionale “PugliaSocialeIn” sarà costruito ascoltando il partenariato sociale”.

Il bando, a sportello, ha l’obiettivo di dare sostegno alle sperimentazioni di servizi, iniziative, attività, prodotti o soggetti di innovazione sociale, che valorizzino il contributo degli utenti nella progettazione e nella realizzazione dei servizi, la valorizzazione di risorse latenti e/o sottoutilizzate della società, le connessioni territoriali e la valorizzazione delle identità locali.

“Il Forum del terzo settore – conclude il portavoce Giove – eserciterà il proprio ruolo di parte sociale, guidato dall’obiettivo di rendere efficaci le misure per il sostegno alle forme di economia orientate al sociale e al bene collettivo”.

Commenti

There are no comments yet×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *