La consegna dei premi ai partecipanti alla 28^ edizione del concorso presepi  e  la visione del video con tutte le opere in gara è stato il momento conclusivo della manifestazione “Stella sulla Grotta”, giunta quest’anno alla 33^ edizione, la prima senza lo storico fondatore, Giovanni Serri.

La cerimonia si è svolta come da tradizione nella sala teatro dell’oratorio del Fanciullo, alla presenza di un folto pubblico curioso di ammirare le tante artistiche realizzazioni che sono state proposte da privati cittadini e da sodalizi locali. Alla cerimonia di premiazione hanno presenziato gli assessori comunali Luana Amati e Giuseppe Ventrella, il consigliere regionale Fabiano Amati, il delegato diocesano per la pastorale giovanile, mons. Carmelo Carparelli e il vice presidente del Comitato, Rocco Marzolla; ha presentato la serata il giornalista Gianfranco Mazzotta.

Questi i vincitori:

Categoria comunità
Targhe di merito sono state assegnate ai presepi realizzati dal Condominio di Via N. Tommaseo n. 35, dalla Scuola dell’infanzia 1° Circolo Didattico Savelletri, dal Team Cardone Ambrogio Nardone Pietro e dal Comitato Difesa Pezze.

Al 3° posto ex-aequo si sono classificati la Parrocchia san Francesco da PaolaPer aver connotato la natività al luogo che la ospita con l’intero presepe che si sviluppa su un gozzo, simbolo e strumento di lavoro dei pescatori del borgo marinaro di Savelletri” e la Confraternita del Purgatorio “Per l’artistico presepe realizzato con pezzi originali di una delle storiche e antiche botteghe artigiane napoletane, quella di Mario Caupano, che arricchisce le attrazioni cittadine nel periodo natalizio”.

Al 2° posto ex-aequo  si sono classificati l’ Associazione Aspettando Gesù Bambino “Per la complessa realizzazione che ha inteso rappresentare la natività nel caratteristico borgo di Polignano a mare di cui sono stati riprodotti tutti gli elementi più significativi” e l’Associazione Cocolicchio “Per la realizzazione dalle notevoli dimensioni, articolata in varie scene che riproducono gli elementi caratteristici del borgo collinari di Cocolicchio”.

Il 1° posto è stato assegnato alla Confraternita Maria SS. Rosario “Per l’originale ideazione che associa la nota commedia di Edoardo De Filippo “Natale in casa Cupiello” al presepe rappresentato in uno spaccato scenico di grande impatto, ricco di dettagli e suggestioni” opera dell’artista Giuseppe Di Bello.

Categoria famiglie
Segnalazioni speciali della giuria sono andate si presepi di: Iolanda Albanese, Assunta Renna, Vito Lomascolo, Rossella Pentassuglia, Anna Conserva, Daniela Turchiarulo, Maria Rosaria Conversano, Maddalena Pedone, Donato Natola e don Vito Schiavone, Lucia Perricci, Leonardo Angelini, Francesca Angelini, Piero D’Errico  e Marcello Nistri.

Le  Coppe dell’Associazione Pro Selva sono andate ai presepi silvani di Anna Ruggeri e di Maria Rugggeri.

Le testate giornalistiche locali hanno messo in palio dei riconoscimenti che sono stati così attribuiti:

La Coppa Fasanolive.com è stata assegnata al presepe di Michele Cecere “Per la realizzazione articolata in vari piani con personaggi di frutto della propria creatività”.

La Coppa Radio Diaconia è stata assegnata a Caterina Crovace “Per la realizzazione complessa, ricchissima di ambienti, personaggi e di notevoli dimensioni”.

La Coppa Piazza Ciaia è stata assegnata al presepe di Giacomo Convertini “Per il presepe inserito in un contesto caratterizzato da una grande varietà di ambienti e dalla particolareggiata cura delle varie scene.”

La Coppa Osservatorio è stata attribuita a Valerio Moretti Per la realizzazione armonica, curata in ogni particolare, ambientata in un contesto rurale tipico del vicino Oriente”.

La Coppa Go Fasano è stata assegnataa Francesco Saracino “Per la originale realizzazione dal profondo significato religioso e per l’utilizzo di materiali riciclati e interamente realizzati a mani con senso artistico”.

Al 3° posto ex aequo sono stati classificati presepi di Gabriel Cincavalli “Per il presepe articolato in varie scene articolate intorno ad albero di luci in un complesso allestito che ha arricchito un tipico angolo di Fasano antica”  edi Giovanna Gallo “Per la ricchezza di particolari, la cura dei dettagli e la rappresentazione in un tipico vicolo napoletano in cui è ambientata la natività”.

Al 2° posto ex aequo sono stati classificati i  presepi di Anna Rosa Cincavalli “Per la scelta originale di allestire un presepe in cui alla tradizionale natività  si sostituisce l’Epifania del Signore rappresentato dalla tradizionale processione del bambinello di Fasano” e diMassimiliano Semeraro “Per la complessa realizzazione in cui la natività viene ambientata in un trullo di cui si apprezza la reale e tipica struttura e tecnica costruttiva inserita in un ambiente nostrano”.

Al 1° posto di Dino De Carolis “Per aver ambientato la natività in un tipico borgo del Sud caratterizzato da vari piani e numerose scene di vita quotidiana, ricche di dettagli e di personaggi.

Anche quest’anno miglia di persone hanno visitato il presepe in grotta e ammirato la caratteristica cometa disegnata con migliaia di lampadine adagiate sulle pendici di Monte Rivolta. Momenti caratterizzanti dalla 33^ edizione sono stati: il concerto di Natale in memoria di Giovanni Serri, eseguito dalla banda dell’Associazione Musicale Culturale “Ignazio Ciaia”, il pellegrinaggio alla grotta dei podisti nella mattinata di Natale, il pellegrinaggio dei giovani del Movimento Eucaristico Giovanile e quello dei ciclisti del gruppo “Tutti pazzi per la Moutain Bike” che hanno organizzato nella mattinata dell’Epifania il 1° memorial Giovanni Serri.

Le immagini di presepi, premiazione e dei vari momenti di questa edizione del presepe Stella sulla grotta possono essere visionate sulla pagina facebook del Comitato Stella sulla Grotta.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.