Si è svolta lunedì mattina, 14 gennaio, a Palazzo di Città, la conferenza stampa convocata dall’Amministrazione comunale per comunicare il nuovo calendario per la raccolta dei rifiuti.

Presenti il sindaco Francesco Zaccaria, l’assessore all’Ecologia e Ambiente, Gianluca Cisternino e il dott. Fernando Virgilio, dirigente del settore ecologia e ambiente e comandante della Polizia Locale.

La principale novità del calendario è che il martedì non sarà effettuato alcun ritiro dei rifiuti domestici (umido e secco non riciclabile). Per il resto il calendario è invariato rispetto alle modalità di raccolta sino ad oggi svolte e nessuna modifica interesserà le attività commerciali.

Il sindaco Zaccaria ha spiegato che “Con il passaggio del Servizio dalla Tradeco alla Gial Plast si è voluto razionalizzare il servizio; così, oltre ad un risparmio di circa 20.000 euro al mese, si è ottenuto dalla nuova ditta un aumento dell’organico lavorativo pari a 10 unità e l’incremento di una dozzina di mezzi rispetto al precedente gestore.

La scelta di non effettuare il ritiro dei rifiuti il martedì – spiega il sindaco Zaccaria  – riviene da una duplice motivazione: da una parte prepararsi alle modalità del prossimo appalto quando il ritiro dell’organico avverrà solo tre volte a settimana, e dall’altra poter utilizzare tutto il personale nei servizi di spazzamento per rendere più pulita la città .

L’Assessore Gianluca Cisternino ha comunicato che le nuove modalità di raccolta entreranno in vigore dalla prima settimana di febbraio e giorno 5 febbraio sarà il primo martedì nel quale l’umido e il secco non riciclabile non saranno ritirati. “Con la razionalizzazione – ha dichiarato l’assessore – si vuole ottenere anche una riduzione del secco non riciclabile che comprende penne, pannolini, assorbenti, lettiere per animali, cocci di ceramica, rasoi, e che non deve essere considerato un contenitore di ogni genere di scarto. La razionalizzazione del servizio consentirà di utilizzare almeno tre squadre di operatori ecologici che avranno il compito di rimuovere dalle strade rurali i rifiuti al fine di presentare al meglio il territorio in chiave turistica. Sino ad oggi la loro raccolta ha comportato costi aggiuntivi alle casse comunali perché si tratta di un servizio extra-contratto. Inoltre, per incentivare la raccolta differenziata e per divulgare le nuove modalità di conferimento – ha aggiunto Cisternino – sarà attuata una campagna di promozione mediatica per far capire al cittadino che i costi dipendono anche da noi: maggiore sarà la percentuale di raccolta differenziata, minori saranno le tasse da pagare. Già nel 2018 si è assistito ad una riduzione della TARI e si spera di poter continuare in questo trend anche per il 2019. L’obiettivo immediato  – ha concluso l’assessore all’ecologia – è di innalzare la percentuale di raccolta che negli ultimi mesi era scesa sino al 40% e che sta risalendo con valori prossimi al 60%. La percentuale del 65% potrà essere raggiunta con la collaborazione di tutti e ciò eviterà l’applicazione di sanzioni e penalizzazioni che ricadrebbero inevitabilmente su tutta l’utenza”.

Il dott. Fernando Virgilio, ha affermato che “Da parte del Comando di Polizia Locale si sta operando in piena sintonia con l’amministrazione con l’intento di rendere più pulito il territorio. Le azioni di repressione e di­­ controllo continuano e sono effettuate tramite il sistema di videosorveglianza e con telecamere mobili nascoste, mentre sono in arrivo nuovi strumenti tecnologici che consentiranno controlli a sorpresa. Si sta lavorando perché in futuro si possa contare su un monitoraggio informatico costante della raccolta rifiuti con possibilità di interventi immediati nei casi di criticità rilevate. Auspico – ha concluso il dirigente – un comportamento corretto da parte di tutti i cittadini i quali potranno vedere premiato il proprio impegno nella raccolta differenziata con la riduzione dei costi”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.