Il consumo di cibo per strada (il cosiddetto street food) sarà possibile anche a Fasano grazie agli spazi che saranno messi a disposizione nelle località di villeggiatura (Torre Canne, Savelletri e Selva) oltre che nel centro storico di Fasano.

Lo ha deciso la Giunta Comunale, su proposta dell’assessore alle attività produttive, Luana Amati, con la deliberazione n. 129/2018 con cui sono state individuate dieci aree da adibire a spazi temporanei per lo street food: tre a Torre Canne in Via del Faro, altrettante a Savelletri, una in Viale Toledo alla Selva e tre nel centro storico di Fasano (largo san Giovanni Battista, nell’Atrio del Balì e in Via S. Teresa).

L’Assegnazione degli spazi sarà effettuata con procedura di evidenza pubblica riservata a operatori del commercio di prodotti alimentari e della somministrazione di alimenti e bevande con veicoli del tipo “Ape Car” o con banchi mobili attrezzati.

Ogni operatore potrà partecipare all’assegnazione di un solo posteggio; nella formazione della graduatoria si terrà conto dell’anzianità di iscrizione alla Camera di Commercio, della regolarità del pagamento dei tributi comunali per l’occupazione si suolo pubblico e della regolarità della posizione contributiva. I banchi attrezzati saranno messi a disposizione dal Comune stesso, dietro pagamento di un canone. Gli assegnatari dovranno preparare e somministrare pietanze tipiche locali con attenzione ai prodotti freschi e genuini; è vietata la cottura alla brace e tipologie che comportano l’emissione di fumi. La domanda di partecipazione e il bando sono disponibili sul sito del comune di Fasano all’indirizzo https://fasano.etrasparenza.it 
Le domande vanno presentate, esclusivamente per via telematica all’indirizzo suap.comunefasano@pec.rupar.puglia.it  entro il giorno 31.07.2018.

Lo street food – dichiara l’assessore Luana Amati –  rappresenta sì un fenomeno di moda ma è, soprattutto, un inno alla qualità ed alla genuinità, un modo nuovo di vivere il rapporto con il cibo locale e con le proprie radici, che riesce a trasmettere i valori del luogo mediante le ricette della nostra tradizione, reinventandole in forma innovativa e gustosa. Questa forma di somministrazione, generalmente ed auspicabilmente realizzata allestendo veicoli speciali su misura – food trucker – che diventano dei veri e propri “veicoli” d’immagine, consente, soprattutto, nel periodo estivo di restare all’aria aperta e di mangiare dei prodotti tipici godendo di scorci suggestivi del nostro territorio.

Il nostro intento – continua l’assessore Amati, in questa sorta di palcoscenico in cui va in scena il gusto, è quello di offrire un opportunità, con un investimento iniziale abbastanza modesto, a chi ha creatività e vuole mettersi in gioco – considerato che conta soprattutto la bravura, la bontà del cibo e la capacità di comunicazione – di poterlo prontamente fare oltre, ovviamente, a quello di animare i diversi luoghi nei quali sarà possibile svolgere quest’attività.

Con questa iniziativa, pertanto, daremo la possibilità agli esercenti, preferibilmente muniti di appositi mezzi attrezzati, di poter offrire le proprie specialità agli avventori fermo restando che – anche per quest’anno – potranno concorrere all’assegnazione dei posteggi estivi per lo street food utilizzando dei banchetti attrezzati, che potranno essere affittati dall’Amministrazione comunale, pure i commercianti non dotati di tali mezzi . E’ importante – sottolinea l’Assessore Amati – che chi si proporrà per quest’attività proponga cibi, freschi e genuini. La novità di quest’anno è che abbiamo voluto inserire nei luoghi dello street food anche il centro antico di Fasano, per dare l’opportunità di valorizzare questa nevralgica zona del territorio oltre ai luoghi di villeggiatura del mare e della collina”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.