Festa dei cortei storici d’Italia, Cerimonia di consegna delle chiavi e intronizzazione dei Santi Patroni.

Con la festa dei Cortei Storici d’Italia, la Cerimonia di consegna delle chiavi della città ai figuranti de La Scamiciata e l’intronizzazione delle immagini dei S. Patroni in piazza Ciaia, la festa patronale di Fasano si appresta a vivere intense giornate di celebrazioni.

Questo il programma dettagliato di venerdì 15 giugno 2018:
Ore 18:00 in piazza Ciaia: Festa dei cortei storici d’Italia a cura del Comitato Giugno Fasanese. Sono otto i gruppi che partecipano quest’anno alla rassegna:
La battaglia tra turchi e Cristiani di Tollo (Ch) – Rievocazione fondata su una vicenda storica del 1566 analoga a quella di Fasano con i Saraceni che vennero sconfitti dai tollesi grazie all’apparizione in cielo della S. Vergine.
Il Corteo del Balì Carafa di Putignano, la cui vicenda storica risale al 1477 ultimo anno di baliaggio di fra’ Giambattista Carafa, Balì che governò Putignano come un principe rinascimentale concedendo privilegi alla città e realizzando importanti opere pubbliche.
La Disfida di Barletta – La vicenda è ambientata agli inizi del XVI secolo con la famosa sfida tra 13 cavalieri francesi e 13 cavalieri italiani, capitanati da Ettore Fieramosca, che prevalsero valorosamente sugli avversari.
Corteo storico Città di Triggiano che rappresenta, attraverso 12 quadri, la vita si San Francesco d’Assisi.
Rievocazione storica Città di Conversano che ricorda la nomina di Giangirolamo II Acquaviva d’Aragona a conte di Conversano nel 1636.
La cavalcata di S. Oronzo di Ostuni la quale celebra la liberazione della Città Bianca dalla peste nel 1657 con l’elegante corteo di cavalli bardati a festa allestito per onorare il santo.
Rievocazione Storica Attacco a Maruggio di Maruggio (Ta) che rammenta la battaglia combattuta nel 1637 tra gli abitanti di Maruggio, amministrata dai Cavalieri di Malta, e i Turchi sulla costa di Torre dell’Ovo.
La Scamiciata, il corteo nostrano rievocativo della vittoria sui Turchi del 2 giugno 1678.
Anche quest’anno il Comitato Giugno Fasanese in omaggio al senso di ospitalità dei fasanesi, offrirà l’opportunità a due coppie di turisti (una italiana e una straniera) di vivere la Scamiciata da vicino, sia durante le celebrazioni del 15 giugno (Cerimonia di consegna delle chiavi sedendo direttamente sul palco delle autorità) sia nel giorno successivo (potendo ammirare La Scamiciata dalla Loggia del Palazzo dell’orologio).
• Ore 18:30 piazza Ciaia: Cerimonia di Consegna delle chiavi.
• Ore 19:00 Chiesa Matrice: ultima serata del triduo di preparazione alla festa.
• Ore 20,30 Sagrato chiesa di San Nicola: intronizzazione delle Sacre immagini dei Santi Patroni. Al posto del tradizionale tosello ci sarà un allestimento particolare curato dall’artista fasanese Pino Brescia al quale sin da ora, il Comitato Festa rivolge un particolare ringraziamento.
• Ore 21:00 Accensione illuminazione artistica della “Premiata ditta Antonio Santoro” di Alessano (Le).
• Ore 21,30: piazza Ciaia: Spettacolo musicale “Matilda” e il meglio delle canzoni da “Il tempo delle cattedrali” curato dalla scuola “Glitter” – L’associazione da anni porta avanti progetti di teatro musicale sotto la direzione artistica di Teresa Cecere si occupa della formazione al mondo dello spettacolo e del musical di giovani appassionati e talenti della musica e della danza.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.