Quando alla fine degli anni 80 dello scorso secolo la festa di s. Antonio abate venne ripristinata dal parroco don Nicola Carbonara, la ricorrenza assunse una particolare connotazione con una serie di manifestazioni e celebrazioni che si svolgevano all’interno dello Zoosafari, nel regno degli animali, esseri protetti dal santo anacoreta.

Oggi la parrocchia fasanese, guidata da don Giorgio Pugliese,  continua a onorare e celebrare il proprio titolare, sebbene in tono minore, con una particolare attenzione all’aspetto spirituale più che alle manifestazioni esterne. Così, dopo il triduo di preparazione, domenica 17 gennaio, festa liturgica di san Antonio abate, alle ore 18,00 sarà celebrata la s. Messa vespertina cui seguirà un tradizionale momento di aggregazione popolare .

Nella villetta di piazza della Repubblica, adiacente alla chiesa di S. Antonio abate, verrà benedetto il fuoco e gli animali domestici di cui il santo è protettore.

Tutti coloro che in casa posseggono degli animali potranno portarli e farli benedire. I festeggiamenti proseguiranno con momenti di intrattenimento e degustazioni.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.