Dopo la vittoria casalinga in Coppa Italia, il Fasano ritrova in campionato il Manduria, questa volta in trasferta.

La partita finisce in pareggio per 2-2 con il Fasano che riesce a segnare poco prima del fischio finale, un risultato utile per il morale e per tenere il 3° posto in classifica dietro al Galatina Capolista e al’Avetrana, vittoriosa a san Vito che precede il Fasano di 6 lunghezze.

Sul finire della prima frazione, caratterizzata da un sostanziale equilibrio con azioni offensive su entrambi i fronti, i biancoverdi padroni di casa alzano i ritmi e al 44’ Riezzo batte una punizione che, complice una distrazione difensiva del Fasano, consente a Scarciglia di testa di siglare il vantaggio del Manduria.

Il Fasano accusa il colpo e dopo due minuti i padroni di casa ne approfittano per raddoppiare con  Gennari che  sfrutta un’altra indecisione difensiva.

Nella ripresa il Fasano accorcia le distanze all’11° ad opera di Amodio su punizione, rete che riapre la partita. Al 47’ D’Adamo non blocca la sfera e sul conseguente corner, Mastronardi calcia, il portiere salva sulla linea, poi ancora Mastronardi trova il gol del pari in pieno extra-time.

Così il Fasano cinico e sornione porta a casa un punto sugli sviluppi di due calci piazzati.

Classifica
Galatina 30
Avetrana 28
Fasano 22
Maglie 21
Galatone, Leverano e Tricase 18

Prossimo turno:
Fasano – San Vito

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.