È Giuseppe Notarangelo il nuovo direttore regionale dell’Inac Puglia – Istituto nazionale assistenza ai cittadini, che è il patronato promosso dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori).

Notarangelo (40 anni, vive a Monte Sant’Angelo –Fg-, sposato con tre figli) ha ricoperto dal 2010 a ieri l’incarico di direttore provinciale dell’Inac di Foggia e da questa mattina ha assunto l’incarico, conferitogli dalla giunta regionale della Cia, di direttore regionale del patronato, subentrando ad Emilio Ciccarone, che ha concluso il suo incarico per il raggiungimento del requisito per l’ottenimento della pensione.

L’Inac è uno dei maggiori Patronati italiani ed è presente capillarmente su tutto il territorio regionale con numerosi operatori specializzati e formati per dare risposte qualificate alle esigenze di tutela, assistenza e consulenza in ambito sociale e previdenziale per tutti i cittadini, per gli anziani, i lavoratori, i diversamente abili, gli immigrati.

Alla riunione di insediamento di Notarangelo, svoltasi questa mattina a Bari presso la sede della Cia regionale, sono intervenuti Giuseppe Alagia, direttore regionale della Cia, Raffaele Carrabba, presidente regionale Cia, Corrado Franci, direttore generale dell’Inac, e Antonio Barile, presidente nazionale dell’Inac.

Tutti gli intervenuti hanno riconosciuto l’importante lavoro svolto negli ultimi 5 anni dal direttore uscente Ciccarone, al quale sono andati gli attestati di stima da parte di tutti i rappresentanti regionali e nazionali della Cia e dell’Inac per aver ricostituito un gruppo di lavoro che con determinazione ed attaccamento al lavoro ha saputo cogliere le opportunità consolidando concretamente il patronato in Puglia.

Nel corso della riunione Notarangelo ha presentato il nuovo progetto di sviluppo di servizi alla persona che sarà attuato nei prossimo mesi dall’Inac Puglia su tutto il territorio regionale, basato su una logica di integrazione tra i servizi di assistenza ai cittadini, i servizi fiscali e l’assistenza ai pensionati. Si tratta di un progetto che mirerà in primis ad informare gli utenti delle novità in materia di assistenza sociale, fiscale, previdenziale, e di tutela e riconoscimento dei diritti e poi ad erogare i relativi servizi

La nomina di Notarangelo rappresenta da un lato la continuità al lavoro svolto negli ultimi 5 anni, dall’altro l’avvio di un percorso nuovo ed innovativo, che vedrà in Notarangelo il coordinatore di tutte le attività e i servizi erogati dalla Cia sul territorio pugliese.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.