La cooperativa Serapia e il WWF Trulli e Gravine organizzano l’XI° edizione della Notte Europea della Civetta presso l’agriturismo Masseria Ferri, tra Martina Franca ed Ostuni, in Valle d’Itria.

La serata sarà dedicata alla conoscenza dell’affascinante mondo dei rapaci notturni ed in particolare della civetta, animale consacrato dagli antichi greci ad Atena, dea della saggezza e della sapienza. Sarà l’occasione per sfatare false superstizioni legate ai rapaci notturni e per apprezzare, piuttosto, l’importanza ecologica e la conservazione di queste specie. Gufi, civette e assioli, essendo, infatti, al vertice della catena trofica sono indicatori della qualità di un ambiente naturale e la loro presenza, in un agroecosistema come quello della Valle d’Itria, denota che sono ben rappresentati tutti i livelli della piramide alimentare e che questi sono in equilibrio tra di loro.

La Notte Europea della Civetta è un evento nato in Francia nel 1995 da un’idea del celebre esperto di civette, Jean Claude Genot. Negli anni successivi si è ripetuta con cadenza biennale in vari paesi europei. Ogni edizione ha visto la partecipazione di un numero sempre crescente di persone e nel corso delle ultime edizioni ha coinvolto oltre 50 mila persone in tutta Europa.

L’iniziativa a livello nazionale è coordinata dal Gruppo Italiano Civette (GIC) e da EBN Italia, associazione che si occupa di promuovere il birdwatching.

Il programma della serata che si svolgerà a Masseria Ferri.
Dopo un’introduzione sui rapaci notturni, ci si sposterà in piena campagna per ricercare gufi, civette e assioli tra i boschi, i vigneti e i seminativi della Valle d’Itria. Dopodichè si farà rientro in masseria per confrontare i dati raccolti dalle diverse squadre e seguirà la degustazione di ceci, panzerotti, vino ed altri prodotti aziendali. In occasione della vicina festa di San Giuseppe, come vuole la tradizione, si accenderà il falò, ed accompagnati dalla festosa musica popolare di Damiano Nicolella (voce, tamburello e cupa cupa) e di Francesco Barletta “Cicce de Ros’Alò” (organetto) della Notte della Taranta, si improvviserà una quadriglia con tutti i partecipanti sull’aia della masseria.
La bottega artigianale “La terra incantata” dei fratelli Spagnulo di Grottaglie, inoltre, esporrà la propria collezione di gufi e civette di ceramica.

Il grande fascino di questo avvenimento è insito nel momento di partecipazione comune: pensare che in quella serata, sotto il medesimo cielo stellato, decine di migliaia di persone incontreranno il mondo segreto ed affascinante dei rapaci notturni.
L’appuntamento alle ore 19.00 all’agriturismo Masseria Ferri, raggiungibile dalla S.P. Martina Franca – Ostuni, a 6 km da Martina Franca.
Indicazioni stradali CLICCA QUI.

 

La quota di partecipazione è di 15 euro a persona, comprensiva della degustazione.

 

Posti limitati. E’ necessaria la prenotazione al  + 39 366 5999514 – info@cooperativaserapia.it​.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.