Ancora tabù il Foggia di coach Vigilante per la Technoacque Fasano. Dopo aver condotto per tutta la partita, nei minuti finali i ragazzi di coach Sordi perdono la bussola e si fanno rimontare sulla sirena. Nel convulso finale si arriva al supplementare che per arride ai dauni per 8-9, in una gara davvero tesa, sin dal primo quarto e dove era necessario mantenere la calma fino alla fine. Resta una prestazione dei biancoazzurri a tratti autoritaria, ma con i consueti vuoti che portano a disfare il buon lavoro fatto fino a quel momento. Nella cornice di pubblico tipica delle grandi sfide, coach Carlos Sorsi manda in campo lo startingfive con Santoro in regia, Manchisi e Liaci sugli esterni e la coppia Argento-Persichella a giostrare nell’area; coach Vigilante che deve fare a meno del suo centro D’arrisi, risponde con quattro perimetrali Vigilante, Taylor,Lo Basso e Dell’Aquila e il solo Padalino nel pitturato, proponendo una zona, tipica del coach foggiano. Ad aprire le danze sono Persichella (6) con un appoggio al tabellone e una tripla di Manchisi (25). Foggia sotto i tabelloni fatica e per tutto il quarto saranno Luca Vigilante e l’estroso Taylor a tenere a galla i viaggianti che riescono a tenere il passo dei fasaensi, grazie ad una tripla sulla sirena proprio della guardia dauna Sulla sirena 24-15 per la Technoacque. Il ritorno in campo rivede il tiro dall’arco protagonista: questa volta di Marco Dell’Aquila, fino a quel momento senza punti a referto. Il parziale si allunga, e con il solo canestro di Giorgio (5) la Diamond si riporta a contatto. Santoro (12) scalda le mani e piazza una tripla che permette ai fasanesi di riallungare. Il secondo quarto è di marca foggiana per 9-17 e il gap sulla sirena dell’intervallo è di un punto: 33-32. Al rientro dagli spogliatoi la Technoacque risponde con più precisione alla zona dei dauni e con Manchisi arrivano due triple consecutive che costringono Vigilante a cambiare. Santoro e Manchisi si adeguano e cominciano e fornire palloni in area pitturata, con Argento (11), inizialmente a poco agio con Padalino, che fa la voce grossa. Sembra il momento decisivo della partita, coach Vigilante ferma la gara, dopo aver preso un tecnico, e Foggia riesce ad approfittare della situazione: a fine quarto si riporta, dopo essere stati sotto di 10, a cinque punti di distacco. 56-51 all’ulitmo intervallo. L’inizio del quarto finale sembra promettente con Damasco (12) e Santoro che ne approfittano per allungare nel punteggio. Foggia ha però la forza di non lasciarsi sotterrare e lentamente riemerge, soprattutto a due palle perse davvero sanguinose della Technoacque che cerca passaggi troppo difficili. Padalino e Dell’Aquila sono infallibili dall’arco e si arriva così al minuto finale con la Technoacque davanti per quattro punti. Sulla rimessa in gioco ennessima palla persa in transizione, grazie alla pressione di Taylor, e Luca Vigilante punisce dall’arco sul -1. Le due squadre, ormai da parecchio in bonus si sfidano ai liberi, e arriva il primo vantaggio della partita per i dauni sul 69-70. Dall’altra parte risponde Argento con 1/2 e si pareggia sul 70-70. Entrambe le formazioni hanno la palla della vittoria ma si spreca. Supplementare. Comincia molto bene Foggia con un 5-0, che lentamente la Technoacque riesce a recuperare, grazie soprattutto ai liberi, sebbene la precisione sia del 65%. La tensione prevale, e gli errori si sussegono fino alla fine, Vigilante e Taylor decisamente più lucidi di tutti la risolvono con tre punti. Sul 78-79, dopo un attacco fasanese mancato, si finisce con il secondo libero di Papa sul ferro, con due secondi dalla fine, per non dare tempo al contrattaco fasanese. Resta il rammarico per una gara non chiusa nel momento cruciale, quando sulla doppia cifra di vantaggio con alcune scelte discutibili. Continua quindi il tabù contro la formazione neroarancio in serie C Regionale. Si riparte da Castellaneta, diretta rivale per il nono posto in classifica, in un derby sentito da entrambe le parti. Technoacque Fasano – Diamond Foggia 78-79 Parziali (24-15, 9-17, 23-19, 14-19, 8-9) Technoacque Fasano: Santoro 12, Liaci 5, Manchisi 25, Damasco 12, Rosato 0, Musa 2, Argento 11, Persichella 6, Giorgio 5, Sabatelli ne. All.re Carlos Sordi Diamond Foggia: Novelli ne, Taylor 22, Vigilante 23, Padalino E. ne, Padalino N. 10, Lobasso 7, Vernò ne, Dell’aquila A. ne, Papa 4, Dell’Aquila M. 13. All.re Vigilante. Classifica: Olimpica Cerignola, BK A. Manfredonia 26, Diamond Foggia 24, Adria Pall. Bari 22, Sunshine Vieste 22, Virtus Ruvo di P. 20, Invicta Brindisi 18, Valentino Bk Castellaneta 18, New BK 99 Lecce, Libertas Altamura 18, BK Fasano 16, Angiulli Bari 4, Murgia Santeramo 4, Cestistica Barletta 2

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.