Anche a Fasano si è svolta stamattina, domenica 16 novembre, una manifestazione nell’ambito della “Giornata Mondiale del diabete”. Piazza Ciaia infatti è stata una delle circa 400 piazze italiane protagonista di questo evento che si celebra in più di 160 Paesi del Mondo seguendo le indicazioni dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. La Croce Rossa Italiana è da sempre impegnata in queste campagne di promozione degli stili di salute e di prevenzione delle malattie. In piazza a Fasano 110 persone (con una prevalenza di uomini rispetto alle donne e soprattutto nella fascia d’età tra i 55 e i 64 anni) si sono sottoposti – gratuitamente – ad uno screening della glicemia comprensivo anche di misurazione di peso, altezza, circonferenza della vita e di domande sui comportamenti alimentari e sul proprio stile di vita. Ogni visita è stata conclusa con lo screening glicemico con gli appositi stick della glicemia. Circa 40, tra volontari ed Infermiere Volontarie Cri, hanno reso possibile la realizzazione di questa giornata. È emerso un incremento di persone che sempre più spesso mangiano con regolarità frutta e verdura. Molti i soggetti in sovrappeso e con la circonferenza vita superiore ai valori medi mentre, fortunatamente, poche le persone ipertese. Riscontati anche sei casi di soggetti con valori della glicemia fuori dalla norma. A questi ultimi sono stati regalati i glucometri, forniti dalle aziende “Fora” e “Bayer” unitamente al resto del materiale utilizzato. Soddisfatto per la riuscita della manifestazione anche il Presidente della Cri fasanese, Cosimo Mancini, presente in piazza. Da una piccola goccia di sangue, ottenuta con una semplice puntura sul polpastrello di un dito, è possibile conoscere il livello del glucosio nel sangue (glicemia). A collaborare con la Cri di Fasano anche il dott. Giovanni Mileti, Responsabile del Servizio di diabetologia degli ospedali di Fasano e Cisternino. Lo slogan scelto quest’anno, “Il diabete ha scelto me. Ma anche io ho scelto me”. Al diabete si può reagire tenendolo sotto controllo, imparando molto su di lui, controllandolo, abbandonando la sedentarietà, mangiando meno e meglio, prendendo i farmaci prescritti dai medici. Nel corso della mattinata è stato allestito anche un gazebo per la vendita della borsa dell’acqua calda, realizzata dalle volontarie del Fund Raising della Cri fasanese, e disponibile quale oggetto natalizio il cui ricavato delle vendite sarà destinato all’acquisto dei viveri a favore delle famiglie fasanesi assistite dal Comitato Locale Cri di Fasano. Infine presenti in piazza anche i giovani Cri che hanno aderito alla campagna nazionale di Croce Rossa Italiana in occasione della “Giornata Mondiale del ricordo delle vittime della strada”. Per l’occasione in molti hanno posato per uno scatto con i cartelli indicanti i “10 impegni” dei Giovani della Cri quali, ad esempio, “Non guido senza patente…E tu?”. “Quando guido non uso il telefonino… E tu?”, “Rispetto i limiti di velocità… E tu?”. La CRI è da sempre impegnata nella promozione dell’educazione stradale, in particolare i Giovani della Croce Rossa Italiana da anni organizzano numerose attività sul territorio nazionale per promuovere comportanti di guida corretti e consapevoli, ad esempio sugli effetti dell’alcol, attraverso iniziative nelle scuole, flash-mob nelle piazze, davanti a discoteche e luoghi di ritrovo dei giovani. Il “Progetto 10 impegni per la sicurezza stradale” riguarda quest’anno l’informazione e la prevenzione sui rischi di incidenti legati a stili di guida errati che inevitabilmente ricadono sulla salute della persona.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.