Il Comune di Fasano ha provveduto all’aggiornamento delle tre graduatorie dei cittadini richiedenti la concessione di aree cimiteriali nel camposanto della città; graduatorie che erano state approvate nel 2003. «Abbiamo risistemato una situazione che era al limite della farraginosità – spiega il sindaco Lello Di Bari -. Nel corso di questi dieci anni, infatti, si sono modificate molte situazioni, sempre in relazione a quelle graduatorie del 2003, a cominciare da cittadini che hanno rinunciato completamente all’assegnazione, a cittadini, nel frattempo deceduti, a richiedenti che non hanno mai versato una quota e a quelli che l’avevano anticipata per una parte. Insomma – sottolinea il sindaco Di Bari – occorreva mettere ordine, sia come atto di rispetto nei confronti dei cittadini che si ritrovavano nelle graduatorie approvate nel 2003, sia per la stessa macchina comunale che dovrà ancora occuparsi della materia». Le tre graduatorie approvate nel 2003, distinte per tipologia di richieste, ed oggi aggiornate (ma sempre relativamente a quei cittadini che avevano presentato istanza fino al 2003) si riferiscono ai cittadini richiedenti le tombe, a quelli richiedenti la concessione delle aree cimiteriali per cinque loculi, e a quelli richiedenti la concessione di aree cimiteriali per dieci loculi. «Ha lavorato all’aggiornamento un gruppo di lavoro composto da tre dipendenti comunali coordinati dal dirigente Affari generali, Fernando Virgilio – afferma il sindaco Di Bari – e devo dire che è stato fatto un gran lavoro, chiaro, definitivo fino al 2003 e, soprattutto, rispettoso dell’ordine cronologico di arrivo delle istanze originarie, dalla più “vecchia” (risalente al ’76) a quelle più recenti del 2003». Il lavoro effettuato ha riguardato la cancellazione dalle graduatorie di chi ha rinunciato alla richiesta presentata a suo tempo, con conseguente rimborso delle somme versate a titolo di anticipo, e l’eliminazione di coloro che pur risultanti nelle graduatorie approvate nel 2003 non hanno versato alcuna somma come anticipo confirmatorio. Ovviamente, è stata revocata quella graduatoria approvata nel 2003, per considerare valida esclusivamente la graduatoria (relativa alle tre tipologie in questione) appena approvata. «Fatto questo importante lavoro di ricognizione – spiega il sindaco Di Bari – finalmente potremo sbloccare le assegnazioni concrete di concessione del lotto di area cimiteriale richiesta fino al 2003. Nei prossimi giorni, infatti, verranno assegnati i lotti corrispondenti alle posizioni acquisite in graduatoria e, quindi, saranno convocati dal Comune i richiedenti per il pagamento del saldo del costo dell’area cimiteriale e per la stipula del contratto di concessione». In ogni caso, per le richieste di aree cimiteriali pervenute dal 2004 ad oggi, l’Amministrazione comunale rinvierà l’assegnazione di aree disponibili ad un bando pubblico per la redazione di nuova graduatoria, che verrà emesso nei prossimi mesi.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.