I fasanesi scelgono hanno scelto di aderire alla Città metropolitana di Bari. Questo il responso delle urne dopo i due giorni di consultazione popolare indetti dall’amministrazione comunale per sabato e domenica scorsi. Circa 5.000 i fasanesi che si sono coinvolti in questo atto di democrazia, col quale l’amministrazione ha chiesto ai cittadini il parere in merito alla possibilità di seguire i comuni dell’attuale provincia di Brindisi che, soppressa sarà accorpata a quella di Taranto, oppure di aderire all’area metropolitana di Bari. In 4.995 hanno scelto la seconda opzione, mentre solo in 165 si sono espressi favorevolmente all’unificazione delle province di Taranto e Brindisi. Sono stati 5.169 i fasanesi che si sono recati nelle 8 postazioni allestite sul tutto il territorio per raccogliere le opinioni e così, in percentuale, il 96,63% ha scelto l’area metropolitana di Bari, il 3,2 per cento la “BRITA” (provincia unita di Brindisi e Taranto), mentre si sono registrate 9 schede nulle pari allo 0.67% dei votanti. Buona l’affluenza alla consultazione, con una netta preponderanza per Fasano dove si sono registrati la stragrande maggioranza dei votanti. Chi ha voluto in pochi secondi, con documento di riconoscimento si è recato presso i gazebo dove dei dipendenti comunali hanno operato consegnando loro la scheda con sovrastampate le due opportunità da barrare e hanno firmato un registro che ne attesta la partecipazione alla consultazione. Il personale comunale impegnato nell’iniziativa presso i gazebo è stato coadiuvato, specie a Fasano, anche dagli amministratori che per l’occasione hanno vestito i panni degli scrutatori per consentire a chiunque di poter esprimere la propria opinione senza doversi sobbarcare di file o lunghe attese; tra gli “scrutatori”, anche il sindaco, gli assessori comunali e diversi consiglieri che non sono mancati al momento dello spoglio dopo la chiusura delle urne, alle ore 20,00. Inequivocabile il verdetto che era ampiamente previsto, anche perché per natura sociale, cultuale ed economica Fasano è sempre stata legata a Bari di cui era provincia sino agli anni venti dello scorso secolo quando il regime fascista elevò a provincia Brindisi nel ricordo dei fasti che la città aveva in epoca romana Da registrare il fatto che moltissimi cittadini avrebbero espresso il desiderio di potersi esprimere sulla possibilità di sopprimere totalmente le provincie come enti di amministrazione.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.