L’escalation di crimini che si ripetono a ritmo incessante a Fasano non accenna a diminuire. L’ultimo episodio è quello avvenuto nella tarda mattinata di lunedi 8 ottobre alla stazione di servizio Q8 di via nazionale dei Trulli nei pressi dello stadio. All’ora di chiusura, tre persone a bordo di una FIAT Punto hanno avvicinato uno dei gestori della stazione di servizio che a bordo della sua auto si apprestata a rientrare a casa dopo la chiusura del distributore. Dopo averlo minacciato si sono impossessato di un marsupio contenente l’incasso della giornata e sono fuggiti a grande velocità lungo la SS 172. Accortosi di quanto stava accadendo il padre del titolare, nonché cogestore della stazione di servizio, a bordo della sua auto si è posto all’inseguimento dei rapinatori, i quali quando si sono visti raggiunti dall’uomo, sono scesi dalla loro per malmenare l’inseguitore impossessandosi delle chiavi della sua auto così da non poter essere seguiti. I rapinatori hanno agito a volto scoperto nonostante la presenza dell’impianto di videosorveglianza e questo la dice tutta sulla spavalderia con cui tali azioni criminose vengono attuate e, purtroppo, perpetrate. Sull’episodio indagano i carabinieri della locale compagnia

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.