Domenica 3 giugno si è tenuta la cerimonia di premiazione dei soci della Società operaia di mutuo soccorso di Fasano che hanno raggiunto i 40 anni di iscrizione al sodalizio, ormai prossimo a festeggiare i 150 anni dalla sua costituzione, essendo nato il 9 luglio 1863, grazie all’intuizione di un gruppo di artigiani della città pronti a scommettere sull’operosa solidarietà . La manifestazione, presentata da Martino Grassi, ha visto l’intervento del prof. Donato Fanigliulo, presidente della Soms di Fasano, che ha relazionato sull’importanza dell’ormai tradizionale appuntamento che celebra il quarantesimo compleanno di iscrizione dei soci, di Stefano Massimino, vicepresidente, e di Francesco Cupertino, componente del consiglio direttivo della Soms. Ben 58 i soci premiati durante l’appuntamento tenutosi, davanti ad un folto pubblico, presso l’ampia sala conferenze della Soms. Ognuno dei soci ha ricevuto un attestato di assegnazione del riconoscimento, una medaglia ricordo ed un cadeau di pasticceria. Ecco i nomi dei premiati: Amati Clemente, Bungaro Pietro, Buzzerio Rosa, Calefati Tommasa, Campanella Giuseppe, Cannone Veneranda, Carrone Vito, Cassone Aldo, Ciaccia Vito Nicola, Cipriani Giustino, Cofano Leonardo, Console Giacomo, Convertini Giovanni, De Pasquale Giuseppe, Di Carolo Michele, Di Carolo Grazio, Dell’aquila Vincenzo, Di Carolo Grazio, Di Carolo Michele, Di Leo Vito, Di Tano Arcangelo, Di Toma Carmelo, Ditoma Oronzo, Donnaloia Cosimo, Dormio Felicia, Fanizzi Michele, Fanizza Francesco, Fanizza Sante, Fanizzi Michele, Ferrara Giuseppe, Furleo Semeraro Cosimo, Galiulo Cosima, Giannoccaro Oronzo, Greco Antonio, Grottini Enrico, Ippolito Paolo (1931), Ippolito Paolo (1945), Mancini Stefano, Latartara Francesco, Legrottaglie Domenico, Loprete Antonio, Mancini Angelo, Lacirignola Ottaviano, Martucci Laura, Mazzarelli Sante, Mileti Domenico, Montanaro Fiorino, Muolo Rosa, Murri Filomeno, Nistri Benito, Recchia Francesco, Ricco Vincenza, Rosato Maria, Rubino Saverio, Sannolla Rosa, Semeraro Francesco, Savoia Pietro, Sasso Luigi, Sonnante Caterina, Vannella Pasqua e Trisciuzzi Salvatore. Gradita appendice della serata è stata la declamazione, da parte del presidente Fanigliulo, della poesia scritta dal più anziano dei soci premiati, Cosimo Donnaloia, disinvolto novantunenne dai mille interessi (è anche presidente dell’associazione musicale “S. Cecilia” di Fasano”). La poesia, intitolata “La vita (a novant’anni)”, è stata particolarmente apprezzata dal pubblico che ha riservato al Donnaloia un lungo e caloroso applauso.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.