Brutta avventura per due giovani brindisini, tratti in salvo dagli uomini della Capitaneria di Porto di Bari. I due si trovavano a bordo di un natante per una battuta di pesca, quando, a circa 40 miglia dalla costa di Monopoli, l’imbarcazione ha cominciato ad affondare. I due giovani hanno subito dato l’allarme lanciando il messaggio radio di ‘Mayday’, che è stato captato dalla Capitaneria di Porto. Gli uomini della Guardia Costiera, attraverso il sistema di tracciamento automatico delle rotte A.I.S. (automatic identification system), hanno individuato una nave mercantile turca in transito, proveniente da Venezia e diretta in Ucraina, chiedendo all’equipaggio di portarsi immediatamente nella zona per prestare i primi soccorsi ai due pescatori. Nel contempo, dai porti di Bari, Monopoli e Brindisi sono state inviate tre motovedette specializzate nell’attività di ricerca e soccorso in mare (S.A.R.-search and rescue). Dopo qualche iniziale problema di localizzazione del natante in difficoltà , l’equipaggio della motovedetta CP 887 dell’Ufficio circondariale marittimo-Guardia costiera di Monopoli, ha intercettato la zattera gonfiabile di emergenza con a bordo i due giovani alla deriva. I due uomini, molto spaventati ma in buone condizioni di salute, sono stati trasbordati sulla motovedetta e condotti nel porto di Monopoli.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.