La Technoacque Fasano vince 73-61 contro il Poseidone Assi Brindisi dopo 40′ di intenso agonismo, in cui gli ospiti hanno lottato per conquistare due punti necessari per la salvezza, ma i ragazzi di coach Cazzorla hanno risposto con carattere, pur non avendo nient’altro da chiedere a questo finale di stagione. La partita inizia in sordina, il Fasano guadagna subito un vantaggio di 8 punti, ma nella seconda metà del primo quarto l’Assi reagisce e rimonta, chiudendo in parità . La partita si accende: nel secondo periodo i brindisini ci credono e aumentano il ritmo, il Fasano risponde punto a punto con Sordi costretto agli straordinari sotto canestro: quasi la metà dei canestri fasanesi sono i suoi, ma si va negli spogliatoi con gli ospiti a +4. Nel terzo quarto l’Assi gioca il tutto per tutto e mette un parziale di 10-0, la Technoacque risponde con un controbreak di 8-0, con Manchisi in cattedra che segna due triple consecutive e dà morale ai suoi. Nell’ultima frazione le speranze degli ospiti si infrangono contro il break di 10-2 dei fasanesi. Nell’ultimo minuto c’è anche spazio per gli under. Buona prova per i più giovani della Technoacque, che hanno dovuto fare a meno dell’esperienza di capitan Sibilio e di Damasco, entrambi infortunati

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.