In occasione di Mediterre 2012 – Cantiere euromediterraneo sulla sostenibilità che si è svolto dal 31 gennaio al 4 febbraio presso la Fiera del Levante di Bari, il Presidente delle Regione Puglia Nichi Vendola si è soffermato presso l’area espositiva organizzata dall’Associazione dei produttori del Pomodoro della Regina di Torre Canne. Tutti i pranzi organizzati in occasione delle 5 giornate di Mediterre e la cena di gala per i Presidenti delle diverse Regioni dell’Unione Europea e dei paesi del bacino Mediterraneo, hanno avuto come ingredienti prodotti DOP, IGP, Presidi Slow food ottenuti nelle aree rurali dei Parchi di Puglia. Tra questi gli ortaggi, le mandorle, la pasta di grano duro bio della varietà Senatore Cappelli, l’olio extravergine di oliva degli olivi monumentali oltre al pomodoro Regina di Torre Canne. La sostenibilità dell’economia è stato il tema più discusso delle giornate di Mediterre, ma esempi concreti di sosteniblità sono stati presentati anche a tavola con quanto di buono si sta realizzando negli ultimi anni nelle aree agricole del Parco Regionale delle Dune Costiere. Nichi Vendola ha ascoltato con piacere la storia di questo pomodoro e l’abilità delle donne che preparano le ramasole legando ad uno ad uno i pomodori con il cotone coltivato nelle aziende agricole aderenti al Presidio. Vendola in occasione della cena di gala tenutasi al Petruzzelli ha raccontato a tutti i Presidenti delle Regioni l’importanza di consumare l’olio degli oliveti secolari per tutelare uno dei paesaggi agrari più suggestivi e antichi al mondo, ma sopratutto per gratificare quegli agricoltori che custodiscono ancora oggi un paesaggio dalla storia millenaria.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.