Ancora due giorni, il 5 e 6 gennaio 2012, per ammirare la gande stella cometa disegnata da migliaia di lampadine sulle pendici di Monta Rivolta a Laureto di Fasano e il presepe in grotta allestito nella cavità naturale che si apre al centro della stella. La sacra rappresentazione potrà essere visitato dalle ore 17,00 alle ore 21,30. Intanto domani, giovedi 5 gennaio, alle ore 15,00 dall’oratorio dei fanciulli partirà il pellegrinaggio dei ragazzi del Movimento Eucaristico Giovanile il sodalizio presente nella parrocchia di S. Antonio abate sin dal lontano 1971. Una quarantina di ragazzi, accompagnati dagli educatori e dai genitori, percorreranno a piedi la strada che da Fasano porta a Laureto, circa 4 Km, lungo la cosiddetta “via vecchia”, un’occasione per socializzare, per riflettere ed immergersi in una natura incontaminata. I giovani del MEG, come ormai avviene da diversi anni, renderanno omaggio al bambinello nella grotta di Laureto, come fecero i pastori oltre 2000 anni fa, seguendo proprio la stella cometa. Il presepe, realizzato con statue in grandezza naturale collocate nella cavità dalle parti alte e lisce , in un ambiente di grande bellezza e suggestione, chiuderà i battenti della 26^ edizione proprio nel giorno dell’Epifania. In appendice alla manifestazione nella serata di domenica 22 gennaio alle ore 19,00 presso il teatro Sociale di Fasano, il sodalizio presieduto da Giovanni Serri proporrà la cerimonia di premiazione dei presepi partecipanti al concorso, con la proiezione del video che mostrerà le realizzazioni di tutti i concorrenti. Anche quest’anno per la realizzazione dell’originale stella cometa, disegnata da migliaia di lampadine e che si estende per diverse centinaia di metri, decisivo è stato l’apporto del Comune di Fasano che ha patrocinato l’iniziativa e di aziende private, come il Caseificio Zaccaria che hanno concretamente sostenuto gli organizzatori.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.