Domani, giovedì 1° dicembre, alle ore 12 in contrada Scanzossa, nei pressi della locale stazione ferroviaria di Fasano, sarà inaugurata la sede, completamente ristrutturata, del Centro di riabilitazione per disabili dell’Asl brindisina. A tagliare il tradizionale nastro sarà il sindaco Lello Di Bari, considerate la proprietà comunale dell’immobile e tutte le procedure, progettuali, burocratiche e di gara, espletate completamente dal Comune di Fasano per la ristrutturazione completa dell’immobile. “Sono particolarmente soddisfatto di inaugurare il Centro per disabili messo a nuovo e adeguato a tutte le esigenze del caso ” afferma il sindaco Lello Di Bari -; proprio per consentire la ristrutturazione globale della struttura e, quindi, per evitare di interrompere un servizio di così vitale importanza per i nostri ragazzi disabili gestito dall’Asl, abbiamo assegnato al Centro, per circa un anno, la struttura, di proprietà del Comune, sita in via Mignozzi, la cosiddetta ex Omni – chiarisce il sindaco -; adesso i lavori sono stati ultimati, la sede è diventata un vero e proprio gioiello e i ragazzi, con gli ottimi operatori, potranno ritornare a svolgere tutte le loro attività in un ambiente davvero confortevole, qual è quello ristrutturato di contrada Scanzossa“. Le opere di ristrutturazione e di recupero funzionale dell’immobile sono state eseguite dalla ditta “Sud Cantieri” di Triggiano (Ba), che se li era aggiudicati con l’offerta di ribasso del 25,312 per cento sul prezzo a base d’asta. Il costo complessivo dei lavori è stato pari a 209.789,91 euro, di cui 150mila euro di finanziamento del Fondo nazionale delle Politiche sociali distribuito dalla Regione Puglia, “il nostro progetto ” spiega il sindaco Di Bari ” lo avevamo fatto accedere a questo specifico ambito di finanziamento nel 2006 ed oggi, finalmente, chiudiamo il cerchio sulla ristrutturazione dell’immobile di contrada Scanzossa”, mentre la restante parte, ossia 59.789,91 euro, riviene dai fondi del Bilancio comunale. Il Centro riabilitativo per disabili gestito dall’Asl brindisina funziona quotidianamente ed il Comune provvede al servizio di trasporto dei ragazzi, da scuola al Centro e viceversa, o da casa del ragazzo al Centro e viceversa, attraverso l’appalto del trasporto per disabili aggiudicato nel 2008 alla cooperativa sociale “Il Girasole”, la stessa che provvede al trasposto dei disabili a scuola.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.