Stella Carparelli non correrà per le primarie del centrosinistra, nè parteciperà direttamente alla competizione elettorale. A dichiararlo è stata lei stessa in una lunga intervista col giornalista Alfonso Spagnulo pubblicata su “Quotidiano di Brindisi” di Domenica 10 settembre. Così la dirigente del liceo “Da Vinci” di Fasano, nonchè moglie del senatore Nicola Latorre, ha sciolto la sua riserva spiazzando e deludendo non pochi suoi sostenitori. La motivazione ufficiale è quella della famiglia, anche se molte voci di piazza aggiungono altre giustificazioni a questa. Ad esempio quella di non mettere in difficoltà il marito, visto il suo ruolo di vice-presidente dei Senatori e di dirigente nazionale del Partito Democratico. Infatti il PD locale ha già deciso che il suo candidato ufficiale è Sante Nardelli, tutti gli altri Democratici dovranno candidarsi come esterni. Proprio come farà Luana Amati (sorella dell’assessore regionale). Anche se c’è chi, statuto del partito alla mano, prova ad essere la seconda candidata ufficiale. E’ il caso di Loredana Legrottaglie che se raccoglierà le firme del 20% degli iscritti al PD fasanese riuscirà a spuntarla. Il quadro quindi sembra delinearsi sempre di più. Oltre alle candidature piddine, ricordiamo anche quella di Donato De Carolis (ex-Sindaco e candidato in quota socialista). Manca perಠancora all’appello il candidato di SeL e quello dell’IDV. A tal proposito qualche rumors di piazza parla di una mancata disponibilità di Vito Bianchi a scendere in campo col partito di Vendola. C’è ancora tempo per le primarie, che si celebreranno il 30 ottobre prossimo, e sicuramente le sorprese (tra ritiri e new entry) non mancheranno!

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.