Claudio Mazza, presidente della Fee (Federazione educazione ambientale) sezione Italia che ha conferito nel maggio scorso a Fasano la Bandiera Blu 2011 ha inviato al sindaco Lello Di Bari il report della visita di controllo che la Fee ha effettuato sulle costa fasanese lo scorso 19 luglio per verificare la rispondenza dei dati contenuti nel fascicolo inviato dal Comune con gli esiti del controllo di luglio scorso. Nella missiva si legge: “E’ risultato che gli standard d’eccellenza previsti nel Programma sono stati tutti raggiunti”. Il sopralluogo era stato effettuato lungo l’intera costa fasanese da Finn Bolding Thomsen, direttore generale della Fee internazionale, in collaborazione con Carla Creo, operatrice della Fee italiana. A seguito di quei controlli, Mazza ha inviato il relativo report: “In generale ” scrive il presidente della Fee italiana ” la gestione e l’organizzazione delle spiagge sono risultate essere eccellenti: in tal senso ” aggiunge ” le trasmetto i complimenti dell’Ispettorato internazionale in relazione alla ottimale gestione ambientale delle spiagge, per l’ordine e la pulizia dell’arenile e per i servizi e la sicurezza balneare. Un particolare encomio ” scrive ancora Mazza al sindaco Di Bari ” per la realizzazione di quanto previsto per gli aspetti di comunicazione del programma Bandiera Blu, per l’ottimo allestimento dei pannelli informativi, che nello spirito del programma, permettono di far conoscere al turista in visita presso il Suo Comune i criteri del programma, le rilevanze ambientali, del territorio e tutte le iniziative ambientali”. Soddisfazione a Palazzo di città . Il Sindaco di Fasano Lello Di Bari ha dichiarato: “Adesso tutti dobbiamo fare uno sforzo per riuscire a mantenere eccellenti gli standard raggiunti: effettuare la raccolta differenziata porta-a-porta, che già una grande fetta di cittadini fa, deve diventare il modello quotidiano del nostro rapporto con i rifiuti; mantenere alto il livello del rispetto dell’ambiente è azione irrinunciabile per ciascuno di noi se vogliamo rimanere nel novero delle città da Bandiera Blu”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.