Si è conclusa con un’informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi l’attività di indagine che il nucleo di Polizia Ambientale ed Ecologica del Comando di Polizia Municipale di Fasano ha condotto congiuntamente agli Ispettori Sanitari del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Fasano e che ha avuto come oggetto l’attività del sansificio gestito dalla P.O.A. s.r.l. ed ubicato su Corso Nazionale della frazione di Pezze di Greco. A seguito di numerosi esposti inviati al Comando di Polizia Municipale da cittadini residenti nella stessa zona in cui è ubicato l’impianto, e di alcuni articoli di stampa apparsi sui giornali locali, che denunciavano la presenza di polvere nera depositata sulle abitazioni e sulle loro pertinenze, nonchè l’insopportabile nauseabondo odore di sansa emesso in atmosfera, il personale dei due enti ha effettuato numerosi sopralluoghi nei pressi delle abitazioni degli esponenti, verificando quanto lamentato. E’ stata interpellata l’Arpa Puglia per i campionamenti delle emissioni e i controlli sul rispetto delle soglie di queste ultime, stabilite dalle leggi vigenti. Ulteriore sopralluogo ispettivo è stato eseguito, sempre dagli stessi incaricati delle indagini, presso il sansificio ubicato in Pezze di Greco, ove sono state eseguite verifiche sulla congruità delle autorizzazioni di cui l’azienda è munita e sulla conformità alla parte V del D.Lgs.152/ 2006 (Testo Unico Ambientale), nonostante il fatto che, per quest’anno, l’attività dell’impianto si è ormai esaurita con la fine della campagna olearia.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.