La società dell’As Calcio Fasano comunica che il nuovo allenatore che guiderà la squadra fino alla fine della stagione calcistica di Eccellenza pugliese sarà il 40enne Renato Olive. Cresciuto calcisticamente nella Primavera del Monopoli, Olive si mette in luce nel 1992, quando con la maglia della Vis Pesaro realizza nove reti e si guadagna il premio di miglior giocatore del torneo della C2. Passato al Lecce, in serie B, vince il campionato nel 1993 e debutta in serie A con i salentini il 30 gennaio 1994, dopo una pausa di quasi un anno dovuta ad un brutto infortunio causato da un incidente stradale. Nelle due stagioni successive rimane a Lecce, dove vive l’esperienza della doppia retrocessione e scende quindi in serie C1. Nel 1996 passa alla Fidelis Andria e vince nuovamente un campionato, quello di C1, e gioca con i pugliesi la prima parte della stagione 1997/98 in serie B. Il mercato di gennaio porta Olive a Perugia, dove, dopo un inizio non esaltante, riesce nell’impresa della promozione dopo una rincorsa che porta gli umbri a recuperare 11 punti al Torino e a batterlo nello spareggio di Reggio Emilia. Nella stagione 1998/99 in serie A contribuisce alla salvezza dei grifoni e nella stagione 1999/2000 vive forse il miglior momento della carriera: segna sei reti e forma con Giovanni Tedesco una coppia centrale di centrocampo ostica per qualsiasi avversario. Nel 2000 passa al Bologna e disputa tre altre ottime stagioni in serie A, categoria nella quale in carriera ha realizzato 13 reti. Nel 2003 passa al Napoli, in serie B. L’anno dopo, svincolato in seguito al fallimento della squadra partenopea, si accasa nel Parma dove collezionerà otto presenze. Nel mese di marzo 2006 Olive firma un contratto con il Catania, contribuendo alla promozione in serie A. Svincolatosi, nel mese di marzo 2007, all’età di 36 anni, ritorna al Bologna. Agli inizi di agosto 2007 firma con il Ravenna (in serie B), con cui disputa una buona stagione, non riuscendo perಠnell’impresa di salvare la squadra giallorossa dalla retrocessione in serie C1. Nella stagione successiva consegue il patentino di allenatore professionista di seconda categoria: di conseguenza chiude con il calcio giocato. Da segnalare l’esperienza di socio, insieme a Gianni Lepore e Marcello Di Bari, alla presidenza del Fasano calcio nella stagione 2005/2006, conclusasi amaramente con la sconfitta del Fasano ai playoff di Eccellenza sul campo di Acicatena. “Ho accettato con molto entusiasmo questo nuovo incarico ” afferma Olive “, lo faccio perchè ci tengo alla mia città . Solo per questo. Ho visto una buona squadra a Terlizzi, ma dobbiamo avere continuità di rendimento per tutti i 90 minuti. I playoff? Pensiamo a vincere col Lucera, poi si vedrà “¦”.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.