Venerdì prossimo 12 febbraio, a partire dalle ore 18,00 alle ore 19,00 è possibile accogliere l’invito al simbolico “sielnzio energetico”. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di cittadini e di intere città sia in Italia che all’estero, l’invito è quello di partecipare a una festa dell’energia pulita. In questi anni, grazie al supporto di istituzioni, scuole, associazioni, aziende e privati cittadini, si è contribuito alla diffusione di una maggior consapevolezza sulle conseguenze del consumo indiscriminato di energia: la riduzione degli sprechi e l’attenzione alle fonti alternative sono diventate parole d’ordine familiari. Sulla scia di questa nuova sensibilità , è giunto il momento di fare un passo avanti rispetto allo spegnimento simbolico in nome del risparmio e di proporre un’accensione virtuosa all’insegna dello sviluppo delle energie rinnovabili. Allo stadio attuale della ricerca tecnologica è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. L’iniziativa vuole coinvolgere tutti, dagli studenti ai precari, dalle aziende in crisi alle amministrazioni comunali, a misurarsi con la green economy adottando un sistema pulito per accendere tutti insieme le luci prodotte da fonti energetiche rinnovabili il 12 febbraio 2010. Nelle piazze spente di tutt’Italia si accenderanno luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro. L’invito rivolto a tutti è quello di spegnere luci ottenute da fonti energetiche fossili il 12 febbraio 2010 dalle ore 18,00 alle ore 19,00.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.