Tre persone sono state arrestate da agenti del Commissariato di Polizia di Martina Franca al termine di un incontro di calcio a 5 svoltosi a Martina tra la squadra locale e ilFasano. Gli scontri tra le opposte tifoserie sono avvenuti prima dell’incontro all’esterno del Palazzetto dello Sport. Gli agenti impegnati all’interno sono usciti fuori per un forte scoppio avvenuto all’esterno. Un petardo ha ferito in maniera non grave un minorenne che era per terra con un piede sanguinante. I poliziotti gli hanno prestato soccorso. Successivamente accompagnato all’ospedale, gli e’ stata diagnosticata una ferita alla gamba destraguaribile in 7 giorni. L’esplosione del petardo, perà², ha spinto i tifosi della squadra locale ad inveire contro i sostenitori del Fasano, ritenuti responsabili del ferimento del ragazzo. Dopo pochi minuti, le opposte fazioni sono venute a contatto trattenute dall’intervento degli agenti coadiuvati dall’intervento delle Volanti. Dopo aver portato la calma tra i contendenti, i poliziotti dai primi hanno individuato un giovane di Martina di 28 anni quale autore del lancio di un grosso masso sul lunotto posteriore di un auto di proprieta’ di due tifosi fasanesi, che a loro volta avevano poco prima lanciato dei fumogeni e probabilmente anche il petardo verso il minorenne ferito. Il tifoso del Martina è stato arrestato per lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive, e i due sostenitori fasanesi, entrambi ventenni, per possesso di artifici pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive oltre che per detenzione di materiale esplodente.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.