Il sindaco di Fasano, Lello Di Bari, con un’apposita missiva inviata a tutti i sindaci dei Comuni della provincia brindisina ha invitato proprio i primi cittadini a partecipare ad una conferenza sulla crisi olivicola da tenersi nel Palazzo municipale di Fasano nella sala consiliare giovedì 29 gennaio alle ore 16. Il sindaco Di Bari spiega le ragioni della sua iniziativa nella stessa lettera, scrivendo: “Come ben noto il comparto agricolo sta subendo un periodo di grave crisi, sia a causa dei notevoli costi di produzione, sia per le importazioni dai paesi esteri, sia per le varie e note problematiche legate alla vendita e quindi alla distribuzione. La crisi ” continua Di Bari ” è ancora più sentita nel settore olivicolo: la produzione risulta a reddito zero, le aziende riescono a sopravvivere solo grazie all’introito integrativo. I produttori olivicoli non sono assolutamente tutelati. Per sensibilizzare il Governo nazionale ad affrontare le problematiche relative alla produzione olearia pugliese ” scrive ancora Di Bari il Comune di Fasano chiede ai sindaci della provincia di Brindisi di unirsi per rendere più efficace ed immediato un intervento del ministero delle Politiche agricole“. L’Amministrazione comunale fasanese “si è dotata ” fa sapere il primo cittadino ” di un ordine del giorno da condividere con le Amministrazioni invitate, per poi predisporre un unico documento da far pervenire al ministero competente ed al ministero della Salute, in ordine ai controlli sulle sofisticazioni, nonchè ai parlamentare della Puglia, sia nazionali che europei“. L’ordine del giorno di cui scrive il sindaco Di Bari, approvato all’unanimità dal Consiglio comunale di Fasano nello scorso 22 dicembre, oltre ad esprimere la solidarietà ai lavoratori del comparto agricolo in generale, impegnava sindaco e giunta a sostenere le proposte avanzate dal comparto olivicolo ed a organizzare una conferenza aperta ai sindaci brindisini per un’iniziativa forte da assumere assieme.

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.