+39 080 442 5167

Ottobre, il mese del Festival della Scienza a Fasano

10 Ott 2019 Attualità Redazione Gianfranco Mazzotta

La seconda edizione dal 19 al 27 ottobre con incontri e manifestaizioni per riflettere sul rapporto tra scienza e politica – Presenti molte personalità del mondo accademico e della Ricerca come Elena Cattaneo, Umberto Guidoni, Francesco Cupertino e Gustavo Zagrebelsky

A Fasano ottobre è il mese del Festival della Scienza: da sabato  19 a domenica 27 ottobre si svolgerà la 2^  edizione  della manifestazione dedicata al rapporto tra scienza e politica.

L’iniziativa, anche per l’edizione 2019, è  promossa dal Comune di Fasano insieme al Politecnico di Bari, finanziata dalla Regione Puglia, con ENI, sponsor della manifestazione che si articolerà in oltre dodici  incontri che spaziando dalle conferenze, ai dibattiti, alle letture sceniche, alle visite guidate e alle rappresentazioni teatrali, toccheranno temi di attualità scientifica trattati da prestigiosi rappresentanti del mondo Accademico e della Ricerca.

Il Festival della Scienza di Fasano, dunque, si propone come punto di riferimento per la divulgazione della conoscenza, occasione di incontro tra ricercatori, scienziati, scuole, esponenti del mondo della politica e della comunicazione. L’iniziativa si svilupperà attraverso conferenze, spettacoli, incontri e laboratori per raccontare e capire la scienza e per comprenderne l’influenza sulla vita quotidiana  e sulle scelte politiche. Verranno approfonditi temi già trattati nella scorsa edizione, come l’infezione da Xylella fastidiosa, tematiche relative alla circular economy, senza tralasciare anniversari importanti quele il 50° dello sbarco dell’uomo sulla luna o il ricordo di personalità del monto scientifico come Rita Levi Montalcini.

Gli incontri, aperti a tutti, si svolgeranno tra Palazzo di Città e Teatro Sociale con un coinvolgimento delle scuole cittadine e degli studenti ai quali saranno dedicati specifici incontri presso l’Auditorium dell’Istituto” Leonardo Da Vinci”; inoltre, un gruppo di studenti sarà impegnato in un progetto di alternanza scuola¬ lavoro per tutta la durata della rassegna.

Il Festival della Scienza sarà inaugurato sabato 19 ottobre alle ore 17,00 presso il Teatro Sociale con il saluto delle autorità istituzionali. Negli incontri che si susseguiranno è prevista la presenza di personalità del mondo scientifico come la senatrice a vita Elena Cattaneo, l’astronauta Umberto Guidoni, il rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino, Gustavo Zagrebelsky, giurista e accademico, presidente della Corte costituzionale nel 2004.  Pino Donghi è il direttore artistico del Festival della Scienza Fasano 2019.

Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano dichiara: “Lo scorso anno abbiamo iniziato un percorso che ha inserito Fasano nel dibattito scientifico, anche oltre i confini regionali. Quest’anno, dopo la grande visibilità ottenuta con gli spettacoli dell’estate, vogliamo mettere Fasano al centro dell’attenzione mediatica con eventi di grande significato anche durante l’autunno e l’inverno, a cominciare dal Festival della Scienza.  Siamo convinti – prosegue Zaccaria – che la scienza sia un metodo e sia, soprattutto, a servizio del progresso, affrontando questioni come la salubrità dell’ambiente, la salute, la qualità della vita. La scienza, per essere apprezzata, va capita: la politica non deve essere esclusa da questo processo, perché deve decidere in linea con le prospettive offerte dalla conoscenza. Con gli incontri del Festival della Scienza – conclude Francesco Zaccaria – vogliamo far dialogare ricerca, cittadini, studenti e politica perché tutti insieme possano operare per rendere migliore la realtà e il territorio in cui viviamo“.

I dettagli e gli appuntamenti del Festival della Scienza Fasano 2019 saranno resi noti nel corso della conferenza stampa che si terrà a Palazzo di Città mercoledì prossimo, 16 ottobre alle ore 11,30 presso la sala di Rappresentanza.

Commenti

There are no comments yet×

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *