Si potrebbe arrivare presto al divieto di fumo sulle spiagge pugliesi, i comuni sono stati invitati ad adottare misure a tutela della salute e dell’ambiente

Il Prefetto di Barletta-Andria-Trani, infatti, ha accolto l’istanza presentata nelle settimane scorse dal Codacons in cui si chiedeva alle varie Prefetture della regione di adottare misure per spingere i comuni a vietare il fumo sui litorali.

L’iniziativa dell’associazione dei consumatori si prefiggeva di vietare sigarette e prodotti da tabacco in spiaggia e presso gli stabilimenti balneari, sia per tutelare la salute dei bagnanti, sia per difendere l’ambiente, messo a repentaglio dalle cicche abbandonate sulla sabbia e in mare, che impiegano decenni per deteriorarsi. Una misura quella delle spiagge “smoking-free” sempre più diffusa in Italia, con numerosi comuni – da Olbia a Pesaro, passando per Ponza e Lampedusa – che hanno disposto il divieto di fumare sui litorali.

Il viceprefetto vicario di Barletta-Andria-Trani, dott. Tufariello, ha inviato una formale comunicazione ai sindaci e Commissario straordinario dei comuni della provincia, in cui si legge testualmente:

si trasmette l’atto unico con il quale il Codacons, per il tramite delle Prefetture, ha inteso sensibilizzare tutti i comuni sulla necessità che i medesimi emanino apposite ordinanze volte al divieto di fumo e di abbandono di rifiuti di prodotti da fumo sul suolo e nelle acque. Ciò premesso, al fine di tutelare la salute dei cittadini e garantire il rispetto dell’ambiente, si invitano le SS.LL. a porre in essere ogni iniziativa utile allo scopo. Si resta in attesa di conoscere l’avviso di codesti Comuni”.

“Mentre altri prefetti italiani hanno rigettato la richiesta del Codacons, quello di Barletta-Andria-Trani ha mostrato grande sensibilità verso la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente – afferma il presidente Carlo Rienzi – A lui va il nostro plauso, sperando che anche i comuni della Puglia si adeguino a quanto disposto nel resto d’Italia sul fronte del divieto di fumo in spiaggia”.

1 Comment

  • Posted 14 Luglio 2019 15:13 0Likes
    Silvio Pammelati

    Il Messaggero (ed. Nazionale) del 17/06/19 pag. 16
    Il divieto di fumo sulle spiagge
    Lo scorso 13 giugno il comune di Tarquinia ha emesso un’ordinanza che vieta di fumare nelle spiagge A Marina Velka, mio personale luogo di vacanze, c’è uno stabilimento attrezzato di ombrelloni con posacenere. Per altre spiagge esiste la possibilità di munirsi di posaceneri portatili. Perché vietare il fumo e non solo l’atto di gettare cicche a terra? Silvio Pammelati Roma

Leave a Comment

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web. Clicca su Accetto per non visualizzare più questo avviso.